Vitamine sintetiche vs Vitamine naturali

Vitamine sintetiche o vitamine naturali? E’ questo il dilemma che molta gente si pone sempre più spesso. Di una cosa possiamo essere certi, le vitamine isolate chimicamente non sono in grado di produrre l’azione fisiologica desiderata che normalmente deriva dalla presenza di complessi vitaminici naturali, costituiti da una corretta combinazione di fattori “noti e ignoti”, catalizzatori, enzimi, composti vegetali, fitonutrienti, ecc.

Questi composti sinergicamente svolgono un azione che nessun chimico, da un processo di sintesi o unione di elementi isolati, è in grado di riprodurre o imitare in laboratorio.

vitamine

Il complesso vitaminico naturale porta traccie di attivatori minerali, senza i quali le vitamine e gli enzimi non riescono a funzionare perfettamente come catalizzatori biologici. Così come il chimico non può creare la vita, non può creare un complesso vitaminico perfettamente funzionante. Questo è un mistero che il chimico non ha risolto e probabilmente non lo farà mai, le vitamine sintetiche vengono realizzate sulla base di formule chimiche con una somiglianza tanto alla cosa reale ma non identica, un po come un robot fa per un uomo vivo, privo di una qualità inafferrabile e di anima che la chimica non può fornire. Molti anni fa, fu eseguito un esperimento veramente interessante, alcuni pesci di mare sono stati portati in un acquario di Londra.

Un chimico esperto ha detto che avrebbe potuto creare l’acqua di mare, poiché la sua formula era ben nota. Assemblò gli ingredienti e fece un lotto di acqua di mare per i pesci. Presto i pesci iniziarono a morire una volta che venivano messi nel lotto di acqua di mare artificiale. Si provò a fare l’esperimento moltissime volte, ma tutte le volte con lo stesso esito i pesci morirono nell’acqua di mare artificiale. Evidentemente nell’acqua di mare c’è una qualche sostanza che è troppo piccola per essere misurata e che, pertanto, non è presente nella formula pubblicata per creare l’acqua di mare artificiale, ma che è fondamentale per la vita dei pesci.

topo da laboratorio

Alcune prove con le vitamine sintetiche: Prendiamo il caso delle vitamine. E’ stato scoperto che la vitamina C consiste in sei atomi di carbonio, otto di idrogeno e sei di ossigeno. Ora la vitamina C può essere estratta da alimenti come gli agrumi o il pomodoro, ma può essere realizzata molto più economicamente, e probabilmente il 99,9 per cento della vitamina C complessa venduta nelle farmacie di oggi è di tipo sintetico. “Questo purtroppo rimane vero anche oggi” Ma in realtà sono due prodotti uguali? Lasciate che vi dia la risposta citando un esperimento che è stato riportato nella rivista medica russa chiamata vitamina Research News (n°1, pagina 40, del 1946).




Alcuni topi sono stati alimentati con una dieta povera che è nota per scatenare lo scorbuto, e quando era evidente che erano tutti affetti da questa malattia, sono stati divisi in due gruppi e trattati con vitamina C, nota per curare lo scorbuto. Ad un gruppo è stata data la vitamina C prodotta sinteticamente “acido ascorbico isolato”, mentre ad un altro gruppo è stata data vitamina C ottenuta da una pianta. Il gruppo che è stato alimentato con vitamina C naturale era completamente guarito in tempo molto breve. Quelli del primo gruppo che sono stati trattati con vitamina C sintetica non erano ancora guariti.

vitamine e minerali

Prendiamo un altro caso, che è descritto nella rivista britannica Nature (datato 1 gennaio 1952). Gli autori, St. Rusznyak e Albert Szent-Györgyi “Scopritore dell’ acido ascorbico” ha studiato una malattia che coinvolge la fragilità delle pareti dei vasi sanguigni. Questi due scienziati hanno trattato un gruppo di animali da laboratorio con i peperoni, un alimento naturale noto per la presenza di grandi quantità di vitamina C. Il secondo gruppo ha ricevuto vitamina C sintetica “acido ascorbico”. La malattia è stata definitivamente curata solo nel primo gruppo di animali.

Conclusioni: Ci deve essere un fattore sconosciuto “o una serie di fattori” che non sono stati presi in considerazione e che i peperoni hanno in qualche modo ma fino adesso è stato impossibile riuscire a capire quali fattori entrino in gioco. E’ impossibile per qualsiasi medico riuscire ad individuare la tolleranza esatta di ogni “individuo” di vitamine isolate in laboratorio e di differenziare tra il quantitativo che costituisce l’eccesso dannoso e il quantitativo che non lo costituisce. I prodotti di origine naturale e gli estratti di essi al 100% offrono la risposta a qualsiasi carenza. Le persone andrebbero studiate individualmente perchè ogni organismo è diverso. Spero che questo articolo sia molto esaustivo per far chiarezza una volta per tutte se le vitamine sintetiche siano veramente la scelta ideale per ogni persona.




2 Replies to “Vitamine sintetiche vs Vitamine naturali”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*