Proprietà Fibre Solubili e Insolubili

La fibra previene alcune forme tumorali a carico dell’intestino, del colon e del retto grazie alle sue proprietà igroscopiche trattiene l’acqua diluendo le sostanze tossiche presenti nel tratto intestinale, inoltre l’aumento della velocità di transito diminuisce il tempo di contatto tra le tossine che si vengono a creare e la parete intestinale. In pratica la fibra assorbe acqua e si gonfia, aumentando il volume delle feci.

E’ bene ricordare, quando si assumono tante fibre di bere molta acqua. Innanzitutto dobbiamo sapere che ci sono due tipi di fibra: Solubile e Insolubile. La fibra insolubile aumenta la velocità di transito, riducendo la concentrazione di sostanze potenzialmente tossiche e lesive e diminuisce i tempi di contatto con la mucosa intestinale.

Fibre

La fibra solubile riduce il pH intestinale, inibendo l’attività dei microrganismi potenzialmente dannosi e favorendo la presenza di quelli amichevoli, diminuendo la concentrazione nell’intestino di molecole tossiche. E altresì importante ricordare che assumendo tantissime fibre si può rischiare una carenza di minerali importanti come il calcio, il magnesio e il potassio. Bisogna adeguarsi e limitare a volte l’assunzione spropositata , perchè il veloce transito potrebbe creare innavertitamente una minor assunzione di nutrienti (vitamine e minerali) dai cibi che vengono ingeriti con tutti i problemi derivanti.

La fibra solubile è presente nella frutta e nei legumi, quella insolubile è presente nei cereali e nelle frutta secca ma anche in alcuni tipi di ortaggi. Limitare la fibra quando si soffre di intestino irritabile, la fibra se assunta troppa gonfia lo stomaco. Per questo, preferisco mangiare spesso mandorle, non gonfiano ed hanno della buona fibra. Evitare di assumere tante fibre quando si ha una forte acidità di stomaco.

Conclusioni: Le fibre fanno bene, ma abusarne può creare seri problemi e ultimamente questo fatto viene un po nascosto. Limitare la fibra quando serve e quando si hanno problemi gastrointestinali, è meglio mettere da parte “alimenti” che hanno un grandissimo contenuto di fibre come frutta, verdura, succhi di frutta con pectina “succo di mela”, pane con cereali, cereali per la prima colazione etc.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*