Proprietà camomilla

La camomilla offre potentissime effetti positivi sul nostro organismo che andiamo a conoscere in questo articolo domenicale. Botanicamente parlando il suo nome è Matricaria recutita ed è spesso chiamata “Camomilla Tedesca”. Offre numerosi benefici per il nostro organismo che elenco qui di seguito:

1) Aiuta nella fase del sonno: La tisana di camomilla è conosciuta per le sue proprietà benefiche nell’aiutare ad avere un sonno profondo e ristoratore. E’ inoltre nota per le sue proprietà rilassanti e calmanti. Viene spesso presa prima di coricarsi per alleviare gli stati di stress.

Proprietà Camomilla

2) Problemi di stomaco: La camomilla è utile per una varietà di problemi di stomaco. Lenisce i dolori di stomaco, allevia i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile, favorisce l’eliminazione della bile e aiuta la digestione in generale ma risulta, utile nei casi di gastrite. Si può trovare spesso nelle tisane per la digestione in combinazione con la famosa menta piperita.

3) Emorroidi: In una ricerca scientifica è stato dimostrato che la pomata alla camomilla è utile nel trattamento delle emorroidi. (Leggi anche l’intero articolo sulle emorroidi).

Camomilla

4) Combatte il raffreddore: La camomilla aumenta la risposta immunitaria dell’intero organismo amplificandolo, lo aiuta nella lotta contro il comune raffreddore grazie alle sue miracolose proprietà antibatteriche.

5) Lenisce le ferite: Gli Egiziani, i Romani e i Greci usavano i fiori di camomilla come impacco e li applicavano sulle ferite per accelerare i tempi di guarigione. In uno studio recente, alcuni ratti trattati con estratto di camomilla hanno sperimentato tempi di guarigione dimezzati.

6) Prevenzione Cancro: Alcuni studi in vitro mostrano una possibile protezione da diversi tipi di cellule tumorali. Non si sa attualmente quale siano le molecole che possono aiutare nella prevenzione e dunque, in questi casi è obbligatoria la consultazione con il proprio medico curante.

Precauzioni: Alcune persone hanno reazioni allergiche anche gravi (inclusa anafilassi) alla camomilla. Se siete allergici ad altre piante della stessa famiglia come la margherita, l’ambrosia, i crisantemi o la Calendula è necessario prestare attenzione quando si utilizzano tisane alla camomilla e in questi casi, si potrebbe fare un test per capire se si è allergici o meno. La camomilla dovrebbe essere evitata durante la gravidanza, perché potrebbe agire come stimolante uterino e quindi aumentare il rischio di aborto. Le persone con disturbi di coagulazione o in terapia anticoagulante dovrebbero evitare la camomilla, in quanto contiene una sostanza chiamata cumarina che può aumentare il rischio di sanguinamento.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*