Proprietà e benefici Funghi Pleurotus

Proprietà e benefici Funghi Pleurotus: Simili alla forma interiore del nostro orecchio questi funghi sono diventati famosi in tutto il mondo. Esistono tantissime ricette a base di funghi pleurotus. Il nome scientifico del fungo è Pleurotus ostreatus ed appartiene alla famiglia delle Pleurotaceae. Cosa ha di così particolare questo fungo? Esso, è facilmente reperibile in ogni grande e piccolo supermercato. E’ spesso presente nella cucina vegetariana grazie agli interessanti valori nutrizionali. All’interno di un alimentazione sana ed equilibrata i pleurotus possono essere inseriti in una dieta per combattere gli altri livelli di colesterolo nell’organismo.

Da tenere bene a mente che i funghi pleurotus contengono una sostanza del ramo delle statine parliamo di “lovastatina” già discussa in questo blog capace di ridurre i livelli di colesterolo. Ovviamente, come tutte le statine non sono esenti da possibili effetti collaterali. In Italia questo genere di funghi ha anche altre denominazioni a seconda della regione dove vengono consumati. Ostriche, Orecchione, Funghi ostriche, Gelone. Secondo alcuni ricercatori sembra che il fungo non abbia avuto origini nel grande paese asiatico della Cina ma bensì origini “Tedesche”. Il fungo è stato coltivato dai Tedeschi per alimentare la sua armata nella seconda guerra mondiale.

benefici funghi pleurotus

Non a caso, i tedeschi hanno subito avuto l’intuizione che per avere un esercito forte bisognava che quest’ultimo fosse ben nutrito con speciali cibi ricchi di elevati nutrienti e con poche calorie circa 38 kcal per 100 grammi di prodotto. Il Pleurotus ostreatus preferisce un clima temperato e subtropicale ma può essere coltivato in “laboratori” al chiuso dove la tecnologia di oggi non incontra difficoltà nella crescita di questo fungo molto “redditizio” per chi lo produce. Questi funghi crescono su alberi in legno duro (latifoglie) ma come ho detto precedentemente, non è per niente difficile farlo crescere in speciali camere attrezzate.

I funghi contengono naturalmente molte vitamine e minerali capaci di energizzare il nostro organismo. Come ben si sa, anche i pleurotus contengono la preziosa vitamina D. In natura, pochissimi alimenti contengono la vitamina D ed in quantità molto basse. Il fungo è buono se viene consumato sopratutto nella stagione fredda quando i raggi solari sono talmente deboli da non permetterci di fare il pieno della vitamina visto che, d’inverno, siamo sempre coperti dalle gambe alla testa. Qui di seguito vengono riassunti i 3 maggiori benefici derivanti dal consumo di funghi pleurotus.

Funghi Pleurotus

1) Rafforza il sistema immunitario: La vitamina D aiuta a replicare le cellule sane e a proteggere l’organismo da influenze e raffreddori tipici della stagione fredda. E’ capace di prevenire le risposte infiammatorie eccessive o prolungate. L’infiammazione è la causa di disturbi autoimmuni e malattie croniche come l’artrite reumatoide, la sclerosi multipla, la sindrome dell’intestino irritabile, la fibromialgia, la pressione alta e problemi digestivi.

2) Ricchi di minerali: I funghi pleurotus sono naturalmente ricchi di minerali. I minerali sono micronutrienti capaci di aiutare il nostro organismo nella lotta quotidiana alle malattie e alle infiammazioni. Il potassio per esempio è capace di eliminare il sodio in eccesso presente nel corpo aiutando automaticamente il sistema cardiocircolatorio a funzionare in modo corretto. I minerali sinergicamente ad altri esclusivi composti presenti nel fungo pleurotus riescono a combattere le infiammazioni in modo naturale. Alcuni studi lo hanno paragonato al principio attivo “diclofenac” anche se non se ne conosce a tutt’ora tutto il meccanismo d’azione.

3) Ricchi di vitamine del gruppo B: Come altri funghi anche i pleurotus sono estremamente ricchi di vitamine del gruppo B. Anche in questo caso, l’unica vitamina del gruppo B mancante è la vitamina B12. Le vitamine del gruppo B ci donano energia ed aiutano a velocizzare il nostro metabolismo combattendo efficacemente lo stress raccolto quotidianamente.

Ad oggi moltissime persone si coltivano i propri funghi anche nella propria casa perchè grazie ad internet dell’era digitale è possibile prendere visione di filmati come questo che ci spiegano in pochi semplici mosse come preparare un tronco di pioppo con inoculo di chiodi di micelio. Cosa sono i chiodi di micelio? I chiodi di micelio sono dei cilindretti di legno sui quali è presente il seme allevato di fungo sono facilmente acquistabili online ed il prezzo si aggira intorno agli 8 euro per circa 20 chiodi di micelio. I tronchi devono essere stati tagliati recentemente e quindi freschi. Solamente dopo circa 4-8 mesi inizia la produzione, tempi lunghi si ma questi tronchi possono essere usati per moltissimi anni di fila. (Vuoi scoprire altri funghi? Visita la pagina dedicata).

Controindicazioni Funghi Pleurotus: Proprio come il riso rosso fermentato contengono la lovastatina che può causare problemi di salute sopratutto al fegato. Dopo aver consumato alimenti ricchi di lovastatina quest’ultima, viene eliminata prevalentemente per via epatica. Si sconsiglia pertanto di mangiare con cadenza giornaliera funghi pleurotus e riso rosso.

Conclusioni: Adoro mangiare funghi pleurotus. Li consumo 5 o 6 volte all’anno in un mix che comprendono altre varietà di funghi ben cotti in padella con spaghetti e tonno. E’ buona regola consumare funghi certificati e garantiti dove ci sia tracciabilità del prodotto per una sicurezza in più per il consumatore. Meglio evitare di andare a funghi da soli proprio perchè, il fungo pleurotus, nella sua forma ad orecchione, può assomigliare anche ad alcuni funghi velenosi.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*