Proprietà e benefici Funghi Champignon

Proprietà e benefici Funghi Champignon: Attualmente, sembrano essere i funghi che dopo i porcini ed il tartufo, hanno acquistato molta fiducia tra i consumatori. E’ uno dei funghi più consumato a livello mondiale in assoluto. Essi, appartengono alla famiglia delle Agaricaceae. Nome Scientifico: Agaricus Bisporus. Il suo nome “Champignon” deriva dal francese. E’ largo circa 12-13 cm e si può trovare in commercio con colorazioni bianche o brunastre. Al momento dell’acquisto dobbiamo assicurarci che siano freschi e che non presentino ammaccature. Maggiori saranno le ammaccature, maggiormente ci ritroveremo difronte a funghi che stanno per deteriorarsi.

Una volta che abbiamo aperto la “scatola” contenente i nostri funghi prepariamoci prima di tutto a lavarli per eliminare eventuali tracce di terra che i funghi potrebbero avere sui loro gambi. Il contenuto per 100 grammi di calorie è veramente molto basso e si contano circa 22 kcal (chilocalorie). Contengono naturalmente anche grassi. I Grassi, sono stati spesso demonizzati per molti anni ed etichettati come pericolosi. In realtà, il nostro organismo per funzionare correttamente, ha bisogno anche di questa preziosa sostanza nutritiva che fa parte dei cosiddetti “macro nutrienti”. 100 grammi di prodotto contengono circa 0.34 grammi di grassi. I funghi champignon sono spesso denominati anche funghi “portobello”. Dunque, Champignon è portobello sono la stessa identica cosa.

benefici funghi champignon

In commercio possiamo acquistare funghi champignon trifolati in latta, in vetro, in bustine congelate ed essiccati. Questi metodi rappresentano una valida alternativa al fungo “fresco”. Il prodotto in latta ed in vetro ma anche congelato ed essiccato mantiene con se tutte le proprietà nutrizionali del fungo. Rispetto ad altri funghi contengono meno percentuale di vitamina D ma le vitamine del gruppo B sotto il profilo nutrizionale sono alla pari degli altri funghi.

Contengono naturalmente proteine, carboidrati,fibre, vitamine e minerali. Sono utilizzati in cucina in una grande varietà di ricette culinarie. Possiamo facilmente trovare ricette del genere frittata e funghi champignon, funghi champignon marinati, al forno, alla brace, in padella, con spaghetti aglio olio e peperoncino. Insomma, vengono utilizzati dappertutto. Qui di seguito vengono riassunti i 3 maggiori benefici derivanti dal consumo di funghi champignon:

Funghi Champignon

1) Minerali: I funghi champignon contengono naturalmente minerali. Non possiamo assolutamente vantarci dei minerali contenuti anche perchè quest’ultimi sono contenuti in altri alimenti in percentuali ben maggiori di questi funghi. Il minerali che fa da capolinea al fungo in questione è il fosforo con una percentuale di circa 86 mg per 100 grammi di prodotto circa il 12% della razione giornaliera consigliata.

2) Vitamina D: Anche se ne contiene una quantità minima, circa 0.2 μg per 100 grammi e l’1% della razione minima giornaliera raccomandata dobbiamo ricordarci che sono veramente pochi gli alimenti contenenti vitamina D. La vitamina D è utile sopratutto nella stagione invernale quando siamo coperti con sciarpe e cappelli dai piedi fino alla testa. Senza sole il nostro corpo non è capace di “acquistare” la vitamina D e pochi sono gli alimenti che contengono questa vitamina particolarmente importante per la salute del nostro organismo. Possiamo trovarla nelle uova, nei formaggi ed in alcuni tipi di pesce come il salmone.

3) Vitamine del gruppo B: Vitamina B2, vitamina B3 e vitamina B5 sono queste le maggiori vitamine del gruppo b contenute nei funghi champignon. Dobbiamo sapere che le vitamine del gruppo B sono le vitamine che donano al nostro corpo “energia” ed aiutano il nostro metabolismo a funzionare correttamente. Per maggiori informazioni sulle vitamine del gruppo B vi consiglio la lettura di questo articolo.

In questo video possiamo vedere come avviene la produzione in larga scala dei funghi champignon e delle sue fasi di crescita. Quasi la totalità dei funghi champignon che vengono sulle nostre tavole provengono esclusivamente dalle fungaie aziendali e non dal sottobosco.

Avvertenze e Controindicazioni: I funghi sono si buoni ma come tutti i funghi andrebbero evitati per tutte quelle persone che hanno problemi al fegato. Il fungo di Champignon potrebbe abbassare lo zucchero nel sangue e far andare in “ipoglicemia” le persone che soffrono di diabete e dunque, se ne sconsiglia l’uso in cucina per soggetti che soffrano di alcune malattie senza aver consultato il proprio medico curante. I funghi champignon potrebbero causare allergie in soggetti ipersensibili e dunque, se in passato avete manifestato reazioni allergiche ai funghi diventa obbligatoria la consultazione con il proprio medico curante allergologo che tramite alcuni speciali test,  potrà indicarvi se siete allergici o meno ad un determinato fungo oppure a tutti. (Avvertenze tratte dal popolare webmd).

Funghi è facile confondersi: Attenzione particolare per chi ama andare a funghi. Non bisogna confondere il classico champignon con il pericoloso e velenoso fungo denominato “Angelo distruttore” nome scientifico Amanita Virosa fungo velenoso e mortale. Proprio per questo motivo, per esperienza personale sconsiglierei di andare a funghi affidandoci ai funghi che si trovano al supermercato dove rintracciabilità del prodotto e garanzia vengono prese seriamente in calcolo.

Conclusioni: Possiamo trovare facilmente al supermercato i funghi champignon trifolati e cioè tagliati. Molte persone prese da facili letture su internet credono che questi funghi o quasi tutti i funghi sono super nutritivi e non se ne può fare a meno quando si parla di “salute”. Questa falsa credenza popolare vuole per forza dimostrare che i funghi sono tutti sicuri per l’alimentazione umana e privi di effetti collaterali. Non sembra esistere attualmente una sola specie di fungo privo di qualsiasi possibile effetto indesiderato. Per esperienza personale ho smesso di mangiare funghi dopo che ho letto moltissimi studi a riguardo e sono sempre più convinto che i benefici non sono poi così unici. A parità di nutrienti reputo altri alimenti più nutritivi rispetto ai funghi. La vitamina D per esempio possiamo facilmente “acquistarla” gratuitamente dal sole.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*