Proprietà e benefici Mortadella

Proprietà e benefici Mortadella: La mortadella è un prodotto tipico italiano proveniente in particolare dalla zona del bolognese, una regione che ha sempre prosperato grazie all’abbondanza di fauna suina, sia maiali che cinghiali, sin dal periodo della colonizzazione etrusca; la prima testimonianza ufficiale riguardante la mortadella si ha attorno al 1600, con una ricetta che in realtà a parte alla scelta di alcune spezie piuttosto che altre, sarebbe del tutto simile a quella odierna, se non fosse che presenta una quantità di grasso molto maggiore rispetto a quella che in realtà viene impiegata oggi per la produzione di questo prodotto. Si tratta fondamentalmente di carne di suino finemente macinata, aromatizzata con svariate spezie come pepe, peperoncino e pistacchi, che viene conservata sotto forma di cilindri.

Molto conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo la mortadella “Bologna” è esclusivamente identificata con il marchio IGP. Cosa significa IGP? Indicazione geografica protetta. Questo alimento è un buon alimento se consumato in una dieta sana ed equilibrata. Abbiamo in Italia diversi tipi di mortadella come la classica mortadella di Bologna e la mortadella di Campotosto quest’ultima, ha un’antica storia alle spalle e rispetto alla mortadella di Bologna, è molto ma molto rara. La mortadella di Bologna è costituita dalla carne di puro maiale. La sua forma è allungata cilindrica ed ovale. Può essere prodotta nella regione dell’Emilia-Romagna, Veneto, Piemonte e Trentino alto Adige. La mortadella viene cotta ed in un secondo momento immediatamente raffreddata.

benefici mortadella

1) Ricca di proteine: le proteine contenute nella mortadella, oltre ad essere presenti in buona percentuale (quasi il 20% del prodotto finito è infatti composto dalla percentuale proteica), sono ad alto valore biologico, poiché sono predominanti gli amminoacidi essenziali (in particolar modo lisina, leucina, acido aspartico e acido glutammico).
2) Ricca di ferro: dato che è praticamente l’elemento quantitativamente di maggior rilevanza per quanto riguarda il nostro corpo, un’assunzione bilanciata di ferro attraverso la dieta è fondamentale per mantenere un corretto equilibrio organolettico. Il ferro, infatti, svolge funzioni importantissime sia a livello sanguigno (contribuisce a formare l’emoglobina, ossia il nutriente che trasporta ossigeno nel sangue) che a livello osseo (stimola la formazione di tessuti e di midollo).


3) Ricca di fosforo: un altro dei minerali più importanti per il corretto sviluppo e mantenimento del nostro organismo è il fosforo. Questo fantastico nutriente è infatti indispensabile nell’assorbimento di calcio nell’intestino, oltre a favorire l’utilizzo delle vitamine a livello metabolico. Ma il fosforo ha anche tante proprietà benefiche di per sé: partecipa a molti processi metabolici, tra cui quello cellulare di formazione di energia, quello rigenerativo della cellula e della formazione ossea, ed è quindi fondamentale soprattutto in fase di crescita e sviluppo per mantenere l’organismo armonico e funzionale.
4) Ricca di zinco: questo minerale è fondamentale per la corretta regolamentazione della secrezione di ormoni importantissimi (per esempio l’insulina, l’ormone della crescita e gli ormoni sessuali).
5) Ricca di vitamine del gruppo B: per esempio la vitamina B1 (fondamentale per il corretto funzionamento di cuore e sistema nervoso), di vitamina B2 (essenziale per il metabolismo energetico cellulare, dal momento che prende parte alla maggior parte delle reazioni e svolge un ruolo di primaria importanza) e di vitamina PP conosciuta da molti con la sigla di vitamina B3 (molto importante in vari processi, tra cui quello della catena respiratoria, in cui agisce come un enzima; e nella sintesi di grassi e amminoacidi).




Controindicazioni: La mortadella come qualsiasi altro alimento ha anch’essa delle controindicazioni che possono variare da persona a persona e sopratutto dalla quantità che se ne consuma giorno dopo giorno oppure saltuariamente.

1) Contiene elevati livelli di sale: dal momento che viene usato come conservante, il sodio è altamente presente nella composizione di questo prodotto; la mortadella non risulta quindi idonea per quanto riguarda la corretta alimentazione di chi soffre di ipertensione o di altri disturbi causati dall’innalzamento di pressione arteriosa o semplicemente di sovrabbondanza di sodio nell’alimentazione.
2) Colesterolo: Nonostante molti siti di salute e benessere
3) È ricca di grassi saturi: nonostante sia inferiore rispetto alla maggior parte degli altri affettati, la presenza di grassi nella mortadella è comunque considerevole, soprattutto dal momento che si tratta in pratica dei soli grassi saturi, e quindi di quelli dal più scarso valore biologico. L’assunzione deve essere quindi limitata e controllata da parte dei soggetti obesi o che soffrono di disturbi legati alla presenza eccessiva di lipidi nell’organismo.
4) Contiene lattosio e proteine del latte: ciò si evince dalla presenza di piccole concentrazioni di glucidi semplici; questi componenti non sono particolarmente dannosi per l’organismo, tuttavia sono allergeni molto diffusi, ed è quindi fare sempre ben attenzione se si soffre di allergia.

Da non dimenticare la presenza di nitriti e nitrati contenuti in quantità variabile da prodotto a prodotto. Qui di seguito alcune delle sigle più comuni che è possibile trovare in alcuni tipi di mortadella.

A) Sigla polisofati: E450 ed E459
B) Sigla glutammati: E620 ed E629
C) Sigla nitrati: E251 ed E252
D) Sigla nitriti
: E249 ed E250
E) Sigla caseinati “latte in polvere” etc: E309
F) Sigla Ascorbati: E300

MortadellaImitazioni della mortadella: Spesso troviamo in alcuni supermercati “discount” mortadella senza pistacchio che di mortadella e di gusto “originale” non hanno assolutamente nulla e la carne sembra molto elastica. Il sapore è veramente di “gomma”. L’acidità di stomaco è dietro l’angolo. Il gusto della mortadella di Bologna esclusivamente IGP garantita e di qualità è sempre “dolce” e mai acido.
La parte magra di una buona mortadella di bologna IGP deve essere di una colorazione rosa intenso ed il grasso all’interno, deve avere i bordi ben definiti con evidenti striature.

Conclusioni: Da non dimenticare le giornate passate a scuola ad aspettare l’arrivo della pausa “merenda” appena si apriva la pizza farcita con mortadella dall’involucro l’acquolina in bocca era molta e non vedevi l’ora di mangiare la tua colazione energetica. Le classiche merendine non riuscivano mai e poi mai a tenerti “carico” mentre il paninozzo con la mortadella, era qualcosa di divino. Le nostre amate tradizioni rimangono tradizioni. Non bisogna mai esagerare con nessun alimento e introdurre nell’alimentazione la mortadella sempre in una dieta sana ed equilibrata che dia al nostro organismo tutto quello di cui ha bisogno.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*