Allergia al nichel: rimedi, sintomi, consigli

Allergia al nichel: rimedi, sintomi, consigli: Il Solfato di nichel contenuto nei gioielli nei telefoni cellulari, nelle monete, nelle cerniere, e nelle montature degli occhiali da vista è considerato estraneo dal nostro sistema immunitario. Il nostro corpo reagisce violentemente proprio come quando entra a contatto con un germe. Quando una di queste sostanze estranee viene a contatto con la pelle, il corpo reagisce, provocando un’eruzione definita “dermatite allergica da contatto“. L’infiammazione porta a prurito, arrossamento, aree squamose, screpolature e in alcuni casi vesciche che possono lasciare il segno. La causa esatta dell’allergia al nichel che sviluppano un numero sempre più grande di persone è attualmente sconosciuta.

Come altri tipi di allergie, l’allergia al nichel si sviluppa quando il nostro sistema immunitario vede la sostanza come nociva anche se quest’ultima, è innocua. Normalmente, il sistema immunitario reagisce solo per proteggere il nostro corpo da batteri, virus, funghi o altre sostanze tossiche e dannose ma per un “problema” chiamiamolo così del nostro sistema immunitario, esso si “confonde”. Una volta che il nostro organismo sviluppa una reazione allergica ad un tipo di allergene esso sarà sempre sensibile ad esso tutta la vita. Cosa significa questo? Questo significa che ogni volta che si entrerà in contatto con il nichel, il sistema immunitario risponderà generando una reazione allergica con elevati livelli di istamina e tutti i sintomi associati alle più comuni allergie come per esempio quelle ai pollini, alle muffe, ai peli di alcuni animali. Questo genere di allergie possono essere addirittura “ereditate” da un genitore dal nonno o dal bisnonno. Se qualche membro della vostra famiglia ha sperimentato questo genere di allergie e possibile che voi o i vostri figli a loro volta sperimentino questo genere di allergia ad un certo punto della loro vita.

Allergia Nichel

1) Quali sono i sintomi dell’allergia al Nichel? Solitamente i sintomi dell’allergia al nichel si manifestano dalle 6 alle 24 ore dopo che si è stati esposti all’allergene. Questi sintomi comprendono prurito, arrossamento, rash cutaneo, screpolature, gonfiore della pelle e nei casi più gravi vesciche. Quest’ultime possono rompersi, lasciando croste e squame. Se non trattata, la pelle può diventare scura e screpolarsi moltissime volte. Solitamente, l’eruzione cutanea avviene solo sulla parte di pelle a diretto contatto con il nichel. L’eruzione può diffondersi se è presente sudorazione che potrebbe trasportare il solfato di nichel in altre parti del corpo.

2) Come trattare l’allergia al nichel? Spesso, il nostro medico di base può diagnosticare facilmente un’allergia al nichel. Un dermatologo può anche fare un semplice patch test cutaneo. Il patch test è simile al prick test in quanto piccole quantità di nichel e altri allergeni vengono applicate sul patch nella parte superiore della schiena. Le patch devono rimanere a contatto con la pelle per circa 48 ore. Se si è positivi e cioè allergici al nichel, la vostra pelle mostrerà una reazione dopo 48 ore. In alcuni casi, avrete bisogno di altri esami più approfonditi.

Allergia al nichel cause

3) Consigli per evitare un’allergia al nichel: Alcuni metalli senza nickel comprendono l’argento puro, il rame, il platino e il titanio. Consiglio di acquistare montature per occhiali privi di nichel fatti di titanio. Questo vale anche per alcuni vestiti come i reggiseni. In questo caso e consigliabile usare chiusure di plastica. Se siete estremamente sensibili al nichel, potrebbe essere inoltre necessario evitare gli alimenti ricchi di nichel come il pesce e il cioccolato sia al latte che fondente. Le persone che toccano spesso le monete, gli orologi ai polsi e le collane possono essere molto pericolose per chi soffre di allergia al nichel dunque, vanno evitati. Anche i comunissimi anelli che si portano alle dita, come le fedi o gli anelli che si mettono per bellezza possono scatenare rush cutanei ed eczemi che vanno subito trattati. Attenzione particolare va fatta quando in bocca si ha un apparecchio dentale o altri apparecchi per i denti che possono causare gravi allergie.

Conclusioni: Una volta che una allergia al nichel si sviluppa, spesso dura per tutta la vita. Esistono modi per alleviare i sintomi. La cosa più importante che si può fare è evitare il contatto con oggetti che possono causare una reazione allergica. Per sintomi lievi è consigliata una crema a base di cortisone e nei casi più gravi alcune pillole antistaminiche. Il trattamento migliore è quello di eliminare completamente dal vostro corpo oggetti metallici ed installare nella vasca o nella doccia del bagno un filtro anti-calcare perchè quest’ultimo può peggiorare la dermatite causata dall’allergia al nichel.




3 Risposte a “Allergia al nichel: rimedi, sintomi, consigli”

  1. Mi sono apparse delle macchiette rosate, sotto il seno in corrispondenza del ferretto del reggiseno e non creano prurito, ma sono color marroncino e la pelle e’ un po’ piu’ secca. Si tratta di allergia al nichel? E come puo’ essere curata?

    • Salve Daniela, per essere sicura che si tratti o meno di un allergia, bisogna per forza eseguire alcuni test allergologici. Il tuo medico o il tuo allergologo ti daranno tutte le risposte di cui hai bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*