Proprietà e benefici Sale Rosso delle Hawaii

Proprietà e benefici Sale Rosso delle Hawaii: Se pensavate che il sale potesse essere solo bianco o al limite rosa, questo vi lascerà a bocca aperta. Si tratta del sale rosso delle Hawaii, molto particolare sia per quanto riguarda il colore, sia per le sue origini. Il sale marino rosso, che ha come nome originale Alaea Rouge è il tradizionale sale da tavola utilizzato quotidianamente alle Hawaii. La particolarità del sale in questione è la grande quantità di ferro che contiene, oltre 5 volte in più rispetto al sale normale, unita al suo particolare sapore che ricorda mandorle e noci tostate con un leggero retrogusto ferroso.

Gli indigeni delle isole lo usano per condire i loro piatti tipici (come il Kalua Pig, il Poke e l’Hawaiian Jerky), ma anche come elemento rituale nelle cerimonie di purificazione e benedizione delle canoe e degli attrezzi, nonché nei riti di cura. Per quanto riguarda la nostra cucina, questo sale risulta particolarmente propenso ad essere usato come condimento per le carni e verdure grigliate, arrostite e per il pesce grigliato.

Proprietà sale rosso hawaii

Tuttavia, il suo campo non si limita alle pietanze alla griglia: potrete constatare che alcuni frutti possono diventare degli ottimi antipasti se conditi a piacere con il sapore particolare del sale rosso. Potete rendere molto appetitosi mele e pere a fette, pomodori a fette e formaggi vari semplicemente aggiungendo un tocco di questo insolito sale. Ha anche una piacevole croccantezza che regala una piacevole sensazione al palato.

L’ideale è utilizzarlo su cibi crudi o a fine cottura in modo da poterne apprezzare il sapore: se lo si utilizza ad esempio per salare l’acqua della pasta, a termine cottura non si avvertirà nessuna differenza rispetto al comune sale da cucina e le sue particolarità andranno sprecate. E’ anche un ottimo elemento decorativo per i nostri piatti. A questo punto, risulta quasi spontaneo domandarsi in che modo si ottiene un sale con queste caratteristiche. In realtà è molto semplice: la tradizionale ricetta delle Hawaii non prevede che un normale sale marino, con la differenza che in fase di evaporazione viene aggiunta un’argilla rossa commestibile (l’Alaea Rouge, appunto), di origine vulcanica. E’ proprio quest’argilla a donare al sale il caratteristico colore rosso, unito al sapore unico e a una sapidità molto marcata rispetto al normale che lo rende adattissimo per le pietanze grigliate.

Sale rosso delle hawaii

Purtroppo fino a qualche anno fa il sale rosso era di difficile reperibilità, essendo un prodotto strettamente locale delle isole Hawaii. Soltanto cinque o sei anni fa risultava quasi introvabile in Italia e occorreva richiederne la spedizione via internet. Al giorno d’oggi invece lo si può trovare ormai nella maggior parte dei supermercati ad un prezzo un po’ più alto rispetto ai sali convenzionali ma comunque abbordabile per le tasche dei più. Ma il sale rosso delle Hawaii è un semplice condimento diverso dal solito, o può produrre anche degli effetti benefici sul nostro organismo? Gli effetti ci sono eccome, eccone un piccolo elenco:

1) E’ molto ricco di ferro: Il sale rosso delle Hawaii come già accennato prima, contiene 5 volte più ferro rispetto al comune sale da cucina. Questo è un grande vantaggio per coloro che soffrono di anemia, la malattia del sangue che riduce il livello di emoglobina ostacolando il trasporto dell’ossigeno ai tessuti cellulari.

2) Buono per la pelle: Se si utilizza sulla pelle si avrà un benefico e gradevole effetto esfoliante e disintossicante. Alcune persone utilizzano il sale rosso delle Hawaii nei tipici “Bagni di sale”.

3) Ricco di minerali: Naturalmente come anche altri tipi di sale il sale rosso delle Hawaii è ricco di minerali nobili utili al nostro organismo. (Per una lista completa di minerali vi invito alla lettura di questa pagina).

Conclusioni: Occorre comunque tenere presente che questo sale, nonostante le sue ottime proprietà, ha le medesime controindicazioni di qualsiasi altro sale da cucina. L’ideale di conseguenza è assumerlo in quantità modesta ed evitare gli abusi, come per tutti i condimenti. L’apporto calorico è di circa 1 kcal per cucchiaino di sale.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*