Dieta Plank: Come funziona

Dieta Plank: Come funziona: Esistono molti modi e diete per dimagrire, ma esiste un metodo che permette di perdere 9 kg in sole due settimane? A quanto pare sì, e prende il nome di dieta Plank: questo nome deriva dal fisico degli anni Quaranta Max Plank, ed è proprio a lui che viene attribuita l’ideazione della dieta. Tuttavia, questo fatto non è mai stato dimostrato e quindi il creatore del regime alimentare è fondamentalmente sconosciuto.

La dieta Planck (in inglese) è effettivamente un regime piuttosto controverso e nessun dietologo al mondo la prescriverebbe, essendo che la filosofia generalmente condivisa è quella di adottare processi più lenti e graduali. La dieta di cui stiamo parlando è l’esatto contrario: estremamente aggressiva e sbilanciata, permetterebbe di conseguire in tempo molto breve risultati straordinari. La struttura è molto semplice, in pratica gli alimenti proteici prevalgono completamente su tutti gli altri, rendendola di fatto una dieta iperproteica in cui la varietà non è di primaria importanza.

Proprietà dieta plankGli alimenti ricchi di proteine e quindi previsti dalla dieta Plank sono pesce, carne, formaggio e uova, mentre la verdura e la frutta diventano una parte minore e servono a fornire sostanze nutritive come le vitamine, oltre alle importantissime fibre. Una dieta studiata secondo questo modello porta il nostro organismo ad attivare un metabolismo di tipo proteico, molto esigente a livello energetico; inoltre, riducendo la somministrazione di zuccheri al minimo, si obbliga il corpo ad attingere energia quasi esclusivamente dalle proteine.

Il caffè è un altro caposaldo della dieta Plank in quanto stimola gli assorbimenti di energia, e va consumato rigorosamente amaro dato che qualsiasi tipo di zucchero è assolutamente bandito. Anche per gli altri alimenti il regime è molto rigoroso: le uova ad esempio vanno consumate solo sode e non fritte o sotto forma di omelette. L’olio non è ammesso, ad eccezione di un filo di olio extravergine di oliva che può essere usato come condimento (per bistecche e insalata). Un menù preciso per ogni giorno della settimana è riportato sul sito web della dieta.

Dieta plankCome si può immaginare da sé, un regime drastico come questo ha delle controindicazioni. Innanzitutto, se le proprie condizioni o stili di vita prevedono un forte consumo energetico (ad esempio donne in gravidanza o sportivi) questa dieta è assolutamente sconsigliabile, anzi, potrebbe arrecarvi dei danni. Inoltre, è palese che il soggetto che sta provando la dieta deve essere in uno stato di salute assolutamente regolare: le persone che soffrono di colesterolo alto, ad esempio, devono evitare a ogni costo la dieta Plank dato che è fondata quasi solo su cibi di provenienza animale i quali, potrebbero innalzarne il livello.

Riassumiamo ora velocemente i possibili benefici di questo regime alimentare, ricordando che se volete affrontare la dieta dovete farlo con serenità e prepararvi anche ad un eventuale fallimento: la maggior parte delle persone che hanno seguito scrupolosamente il regime hanno ottenuto un calo da 6 a 9 kg, ma naturalmente il risultato non è assicurato.

1) Dieta lampo: Fondamentalmente non richiede grandi sforzi e in sole due settimane può portare a risultati molto evidenti (è considerata una dieta lampo). Pur essendo una dieta estremamente aggressiva e drastica, la durata di soli 14 giorni dovrebbe prevenire danni alla salute. E’ molto importante non prolungarla oltre il tempo stabilito.

2) Garantisce il mantenimento del peso: Secondo i suoi sostenitori, teoricamente la dieta dovrebbe garantire il mantenimento del peso raggiunto per almeno due anni, dato che il metabolismo viene modificato e lentamente si ripristina ai livelli originali. Ovviamente si presuppone l’uso del buon senso, evitando di abbuffarsi o mangiare quantità spropositate di cibi altamente calorici.

3) Niente attività fisica: Per ottenere i risultati della dieta Plank, fondamentalmente non è previsto lo svolgimento di attività fisica, quindi non vi ruberà tempo libero. In ogni caso una regolare attività motoria è consigliabile in quanto mantiene in forma l’organismo e può migliorare ulteriormente gli effetti della dieta.

Conclusioni: La dieta plank ha una certa somiglianza con la famosa dieta Dukan. In ogni caso è totalmente sconsigliato iniziare una dieta fai da te senza essere seguiti da un esperto in tale “avventura”. Prima di iniziare, in ogni modo, bisogna obbligatoriamente chiedere consiglio al proprio medico curante che conosce perfettamente il vostro stato di salute passato ed attuale onde, evitare danni alla propria salute. Donne in gravidanza e sportivi devono stare lontano da certi tipi di diete ed anche tutte le persone che soffrono di colesterolo alto. Per esperienza personale e per personale opinione, testando questa dieta i formaggi alla lunga mi hanno dato acidità di stomaco e la carne già dal terzo giorno, non riuscivo più a mandarla giù.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*