Proprietà delle fragole

Le fragole mettono non solo allegria ma sono considerate uno tra i 50 frutti più ricchi di antiossidanti al mondo. Gli antiossidanti sono sostanze chimiche “molecole, ioni, radicali” o agenti fisici, che rallentano e prevengono l’ossidazione di altre sostanze. Recenti ricerche hanno dimostrato che le fragole sono sorprendentemente fragili, deperibili, e delicate.

In media, gli studi mostrano 2 giorni come tempo massimo per la conservazione delle fragole senza perdita importante di vitamina C e polifenoli antiossidanti. Non è che le fragole diventino pericolose da mangiare dopo 2 giorni. E’ solo che il tempo di conservazione alla lunga porta con sé la perdita sostanziale dei nutrienti.

Proprietà Fragole

Data la loro straordinaria combinazione di fitonutrienti tra cui antocianine, ellagitannini, flavonoli, terpenoidi, e acidi fenolici non è sorprendente che la ricerca ne abbia dimostrato proprietà altamente anti-infiammatorie. Se consumato diversi giorni alla settimana in quantità quotidiana di circa una tazza, l’infiammazione cronica indesiderata può essere migliorata mediante l’assunzione regolare di fragole.

È interessante notare che in uno studio su larga scala, il consumo di fragole non ha mostrato benefici anti-infiammatori fino a quando le fragole sono state consumate almeno 3 volte alla settimana. Questa ricerca è uno dei motivi principali per cui si consiglia l’assunzione di fragole per almeno 3-4 volte alla settimana. E’ un frutto molto dolce e succoso con dei piccoli semini sopra il frutto. E’ ricco di polpa che se mangiata fresca ci regala pure una discreta idratazione.

Fragole piccole

Le fragole si sono dimostrate alleate del sistema cardiocircolatorio e sono state analizzate diverse ricerche che ne provano una marcata capacità preventiva anti cancerogena grazie ai suoi molteplici fitonutrienti. Il nostro cuore e i nostri vasi sanguigni hanno bisogno tutti i giorni di protezione dai danni ossidativi e infiammatori, e l’antiossidanti e gli anti-infiammatori contenuti nelle fragole svolgono proprio questo lavoro in modo eccezionale. Tra tutti i frutti profilati come alimenti più sani al mondo, le fragole vantano una vitamina antiossidante fondamentale: la vitamina C che in numerosi studi condotti a livello nazionale in diversi paesi ne ha esaltato le numerose proprietà.

Dopo lamponi e uva, le fragole si dimostrano ricche di manganese. A causa del suo ruolo come cofattore per l’attività enzimatica antiossidante dal superossido dismutasi “SOD”, il manganese è considerato un minerale antiossidante chiave. Favoriscono la diminuzione dei livelli di grassi circolanti nel sangue, tra cui colesterolo totale e colesterolo LDL cattivo, favoriscono l’abbassamento dell’alta pressione sanguigna. I risultati sono stati tutti documentati e dimostrano che i benefici per la salute si sono visiti solamente tra un periodo che va dai 30 giorni ai 90 giorni di consumo ininterrotto.

Dunque mangiare fragole ogni tanto, è bene solo se abbinate con altri tipi di frutta ricchi di vitamine e minerali, è ovvio che una persona non potrebbe consumare quintali di fragole, i ritmi di vita non ce lo permetterebbero di certo. Ultimamente ho notato in vendita fragole nei supermercati, di dimensioni molto esagerate come se fossero in qualche modo geneticamente modificate. Fate attenzione alle fragole troppo giganti, non c’è da fidarsi in quel sapore amarognolo privo di polpa dolce e succosa. Preferite sempre fragole biologiche rispetto alle fragole comprate al supermercato. Le piantine di fragole si possono tenere senza problemi anche sul terrazzo, crescono bene e questa è una buona soluzione per chi non ha a disposizione un orto.

Tabella nutrizionale Fragola

1) Le fragole svolgono un ruolo anti-invecchiamento e aumentano sicuramente la longevità degli individui che ne consumano cospicue quantità grazie proprio ai fitonutrienti contenuti al loro interno che svolgono quest’azione antiinfiammatoria. Qui sopra possiamo dare uno sguardo alla tabella nutrizionale delle fragole relativa a 100 grammi di prodotto, all’incirca una tazza e scoprire l’elevata quantità di vitamina C presente che ricordo essere, una vitamina di base indispensabile tutti i giorni per il nostro organismo incapace di produrla.




2) Offrono una discreta quantità di fibre grazie ai suoi piccoli semini. Un altra curiosità delle fragole sta nel fatto che hanno i semi all’esterno invece che all’interno come tanti altri frutti, e questa è una bella curiosità. A sorpresa grazie a recenti studi si è scoperto che contengono una minima quantità anche di acidi grassi omega 3 famosi per la protezione cardiocircolatoria di cui si è parlato poco più sopra, mistero svelato? Quasi! le fragole come tanti altri frutti sono ancora al vaglio di ricerche e sperimentazioni e se ci saranno aggiornamenti futuri, li potrete trovare in questa pagina.

3) Dissetanti: Una delle qualità meno “chiacchierate” è la forza che hanno le fragole nell’idratare l’organismo. La fragola è un frutto molto acquoso “ricco di acqua” capace nella stagione calda di dissetarci nei migliori dei modi prevenendo in mancanza di “Acqua” la disidratazione.

4) Licopene: Non meno importante è conoscere che nelle fragole è contenuta una piccola quantità di licopene proprio come il cocomero e il pomodoro. Il licopene svolge un ruolo protettivo per il nostro DNA e combatte i radicali liberi all’interno del nostro organismo. Recentemente si è scoperto che il licopene è capace di contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo come rughe ed occhiaie.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*