Proprietà dei pinoli

I fantastici pinoli commestibili sono i semi della pianta di pino domestico i (Semi) dei pinoli vengono comunemente chiamati e catalogati come “frutta secca” ma in realtà sono semi! Sono veramente una buona fonte di nutrienti di origine vegetale, minerali essenziali, vitamine e considerati “amici del cuore ” grazie al contenuto di acidi grassi mono-insaturi contenuti anche nell’olio extra vergine di oliva che aiutano nel ridurre gli alti livelli di colesterolo nel sangue. Botanicamente parlando, i pini appartengono alla famiglia delle Pinaceae, genere Pinus Rosaceae.

Esistono diverse varietà di pinoli in natura, ma non tutti sono commestibili. Solo alcuni.  Il contenuto calorico dei pinoli proviene dai loro grassi. Tuttavia, i pinoli sono particolarmente ricchi di acidi grassi mono-insaturi come l’acido oleico che aiuta ad abbassare colesterolo LDL cattivo e aiuta ad aumentare quello HDL “colesterolo buono” nel sangue.

Proprietà Pinoli

Molte ricerche suggeriscono che la dieta mediterranea, che è ricca di acidi grassi monoinsaturi, aiuta a prevenire le malattie coronariche e gli ictus, favorendo un sano profilo lipidico del sangue. Contengono acidi grassi essenziali (ω-6 OMEGA 6) acido pinolenico. Recenti ricerche hanno dimostrato il suo utilizzo nella perdita di peso perchè sono in grado di contenere l’appetito. L’acido pinolenico provoca l’attivazione di enzimi soppressori della fame come la colecistochinina e il peptide glucagone  (GLP-1) nell’intestino.

Inoltre, l’acido pinolenico migliora l’assorbimento del colesterolo LDL a livello epatico. Come anche le mandorle, i pinoli sono un ottima fonte di vitamina E, contengono 9,33 mg per 100 g (circa il 62% del RDA gironaliero). La vitamina E è un potente antiossidante, necessario per mantenere l’integrità della membrana cellulare delle mucose e della pelle, proteggendola da radicali liberi nocivi. I pinoli sono un ottima fonte di vitamine del gruppo B e vediamo presente la tiamina, riboflavina, niacina, acido pantotenico, pirossidina e folacina. Queste vitamine funzionano come cofattori per gli enzimi durante il metabolismo del substrato cellulare. Inoltre, i pinoli contengono quantità ottimali di minerali essenziali come manganese, potassio, calcio, ferro, magnesio, zinco e selenio.

Pinoli

Gli alberi di pino crescono al freddo selvaggio e nelle regioni forestali della taiga dell’emisfero settentrionale in particolare nella Siberia e nel Canada. Sono alberi dritti eretti con il gambo grande e possono raggiungere facilmente anche i 75 metri di altezza. Possono formare una specie di “ombrello” quando sono particolarmente alti. E’ un albero sempreverde lo troveremo dello stesso colore verde intenso anche nella stagione invernale. Sono alberi presenti in tutta italia da nord a sud. (Leggi anche i 6 maggiori benefici dei pinoli).

Tabella nutrizionale Pinoli

Conclusioni: Qui sopra, possiamo dare uno sguardo alla tabella nutrizionale dei pinoli relativa a 100 grammi e vedere un impressionante fonte di vitamine e minerali. I pinoli sono contenuti in una “noce dura” una volta aperti, si possono gustarne i semi. Alcune persone riferiscono problemi di allergia, dunque prima di mangiarli immediatamente se non lo avete mai fatto prima d’ora si consiglia un test. Un altro problema passato innoservato in questi ultimi anni è il fatto di avere in bocca un sapore metallico che perdura circa due settimane dopo aver consumato pinoli. Questo succede sempre a persone che possono avere sviluppato qualche forma di allergia.




6 pensieri su “Proprietà dei pinoli

  1. Ho nel mio giardino sette pini di cui due piantati da me mettendo a terra i pinoli. Ora sono molto alti, e sotto la loro ombra mi rilasso. Sono stupendi.

  2. Sono rimasta stupita dalla descrizione del pino come albero nordico. Alcuni pini crescono in climi più freddi del nostro, certo, come per esempio il pino nero austriaco, che infatti da noi in genere vivacchia malamente, ma il pino marittimo e il pino domestico, che è quello famoso per i pinoli, crescono nei nostri climi temperati, basta guardare le pinete costiere dell’Emilia e della Romagna, della Toscana, eccetera…. Non bisogna poi confondere il pino con l’abete….
    Per il resto, grazie per gli articoli che sono molto interessanti.

    • Ciao Lionella il “pino” è il nome comune di un genere di alberi e arbusti sempreverdi, appartenente alla famiglia Pinaceae. Al genere appartengono circa 120 specie. Non so dove tu abbia letto la parola “Albero nordico”. Cmq sia, Si! Sono presenti sempre in italia e sopratutto nel clima mediterraneo.

  3. Li ho appena acquistati al supermercato e per la prima volta. Sono squisiti, quanti kg. ne posso mangiare. Grazie per una corretta risposta

    • Salve gentilissimo Arnaldo. Ovviamente non se ne possono mangiare grandi quantità e la moderazione a tavola anche nel caso dei pinoli, è senz’altro obbligatoria. Mangiare tanti pinoli può avere effetti collaterali, dolori di pancia\stomaco, diarrea e crampi. Mantenga uno stile di vita sano ed equilibrato evitando gli eccessi di qualsiasi alimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*