Laringospasmo: Cause, sintomi e rimedi

Oggi parliamo di un noto problema comune spesso ignorato da molti. Il laringospasmo oltre che nei bambini è sempre più spesso presente anche nelle persone adulte ed è molto importante sapere come bisogna comportarsi e come prevenirlo. In questo articolo cercherò di spiegare cosa è il laringospasmo e come dobbiamo comportarci quando abbiamo una crisi. Cosa è il laringospasmo? Il laringospasmo è una contrazione involontaria (spasmo) delle corde laringei (corde vocali).

Quando veniamo colpiti da un laringospasmo quest’ultimo, dura al massimo 1 minuto e provoca un blocco parziale della respirazione. E’ caratterizzato da stridore e abbassamento della voce con difficoltà nel respirare. Si inizia a sudare molto velocemente e gli occhi iniziano a lacrimare e si ha come un imminente sensazione di morte. Alcune persone (tra qui io) soffrono di laringospasmi molto frequenti e questo può avvenire sia da addormentati che da svegli.

Laringospasmo

Qui di seguito vorrei indicarvi alcune tra le più comuni cause che possono portare alla comparsa del laringospasmo sia negli adulti che nei bambini. Molte volte il laringospasmo si risolve spontaneamente senza causare danni permanenti all’individuo. Può capitare però che il laringospasmo duri molto di più del previsto ed è necessario l’intervento degli operatori sanitari il più presto possibile. In alcuni casi gravi vengono utilizzati corticosteroidi e adrenalina in ambiente ospedaliero.

1) Reflusso gastroesofageo e laringospasmo: Per le persone che soffrono di laringospasmo sopratutto nelle ore notturne, una delle cause più accreditate è quella del reflusso gastrico “silenzioso” dunque, il consiglio che posso darvi è quello di curare il reflusso. Molte volte si ha il vizio di mangiare e dormire immediatamente. Questo è sbagliato ed è bene, mangiare almeno 3 ore prima di coricarsi. Il laringospasmo notturno è veramente insopportabile. Soluzione personale: In caso di crisi bere subito dell’acqua a temperatura ambiente. Soluzione secondaria: Curare il reflusso gastroesofageo con antiacidi progettando un adeguata terapia con il proprio medico di famiglia.

2) Aria secca e laringospasmo: Il laringospasmo è molte volte presente in ambienti dove l’umidità viene a mancare. Stanza con termosifoni\radiatori sempre accessi, Ambienti caldi e secchi. Le nostre mucose sono le prime a risentire la mancanza di umidità dell’aria e dunque, per dormire bene e rilassati abbiamo bisogno di un umidità compresa tra il 40% e il 55%. Soluzione personale: Acquisto di un umidificatore a vapore caldo e non a vapore freddo come molti consigliano (ma sbagliano). Quale umidificatore scegliere? Al di la di tutto, il migliore in assoluto è l’umidificatore a vapore caldo della VICKS semplice, a basso prezzo e funzionale. Cosa comprare? un Umidificatore per l’aria, ad emissione di vapore caldo Vicks.

3) Gola irritata e laringospasmo: Molte volte la nostra gola si irrita a causa di “muco”, inquinamento atmosferico, sostanze irritanti, allergeni presenti nell’aria, pollini, inalazione di sostanze chimiche e fumo di sigaretta. L’acqua salina di mare se ingoiata può scatenare una crisi. Soluzione personale: Evitare di uscire in giornate secche e ventose sopratutto quando fa caldo e mi tengo lontano da tutte le sostanze irritanti.

Laringospasmo cause

Le cause maggiori del laringospasmo sono descritte qui sopra ma ora voglio riassumere tutte le soluzioni personali per evitare e prevenire un aggravamento della situazione quando si viene colpiti da un laringospasmo acuto.

1) Mantenere la calma e respirare piano: Mantenere la calma durante una crisi di laringospasmo è la soluzione migliore per non peggiorare la situazione. Per quanto facile sembra dirlo aiuta molto. Per non aggravare la crisi è bene ricordarsi di evitare di parlare e respirare piano piano.

2) Bere subito dell’acqua minerale naturale: L’acqua non deve mancare mai. Chi ha avuto in passato episodi di laringospasmo oramai deve saperlo bene. Sorseggiando dell’acqua, quando si ha una crisi, può essere la soluzione alla crisi stessa. Se siamo venuti a contatto con qualche sostanza irritante per le nostre corde vocali, bere acqua aiuterà a superare la crisi abbastanza in fretta. L’acqua aiuta a spazzare via eventuali sostanze irritanti che possono essere la causa dello spasmo.

3) Vapore caldo immediato: In caso di una forte crisi il mio consiglio è oltre a sorseggiare dell’acqua quello di chiudervi nel bagno e aprire tutti i rubinetti dell’acqua calda doccia, bidè, lavandino. Una volta che molto vapore si sprigionerà, sentirete immediatamente un sollievo e la respirazione diventerà regolare e la crisi cesserà. Se l’ambiente della vostra casa o camera è molto secco consiglio vivamente l’utilizzo dell’Umidificatore per l’aria, ad emissione di vapore caldo Vicks.

4) Attenzione a raffreddori e influenza: Tossire e avere la gola piena di catarro potrà peggiorare la situazione delle persone che soffrono spesso di laringospasmo. Dunque la soluzione ideale è curare immediatamente sia raffreddore che influenza e stare lontani da sostanze irritanti. Consiglio la lettura dell’articolo su come eliminare il catarro.

5) Curare il reflusso gastrico: Come detto precedentemente una delle cause maggiori di laringospasmo sono gli acidi che provenendo dallo stomaco e risalendo nell’esofago possono irritare le corde vocali causando uno spasmo più o meno aggressivo.

6) Tisane contro il laringospasmo: Le tisane di alcune piante aiutano moltissimo contro lo sviluppo e nella prevenzione del laringospasmo. In questo articolo ho scritto 14 tra le migliori tisane in grado di prevenire il laringospasmo e farci sentire in ottima salute.

7) Assunzione di vitamina C: Da molto tempo utilizzo oramai la famosa vitamina C da 1 grammo. In italia viene fornita con il nome di CEBION. Per esperienza personale da quando utilizzo la vitamina C le mie crisi di adesso rispetto alle crisi di 6 anni fa sono quasi scomparse. La vitamina C ha ridotto di molto le mie crisi di laringospasmo ed ha anche una funzione protettiva e preventiva.

Conclusione: Qui sopra avete letto i miei consigli che hanno funzionato su di me quando ho avuto crisi di laringospasmo. Evito per quanto possibile di uscire in giornate ventose e sopratutto secche ricche di irritanti per la gola. Anche se il laringospasmo dura alcuni secondi molte persone possono spaventarsi moltissimo. Seguendo i miei consigli si avranno benefici immediati. In caso di crisi particolarmente acute di laringospasmo e quando i miei consigli “sfortunatamente” hanno fallito è necessario l’intervento immediato dei sanitari del 118. In ambito ospedaliero e solo in caso di gravissima crisi, si somministrerà adrenalina.

33 Risposte a “Laringospasmo: Cause, sintomi e rimedi”

  1. Buonasera a tutti.. Soffro di laringospasmo da dieci anni.. Negli ultimi 2 però gli episodi si sono fatti più importanti tanto da passare per il pronto-soccorso e da pneumologi e otorini da una parte all’altra.. A me lo scatena l’inquinamento i pollini l’aria secca sia calda che fredda .. Ad ogni modo, avendo una rinite cronica non allergica ho interpellato comunque un bravo allergologo il quale mi ha consigliato di curare la rinite oltre che il reflusso gastroesofageo cosa che già facevo da qualche mese. Per cui mi ha prescritto un nuovo antistaminico e un antileucotrieni oltre che cortisone spray nasale e lavaggi con fisiologico.. Sono stati 10 anni duri in cui pochi medici se non quasi nessuno mi ha saputo capire e mi ha creduto.. Ho dovuto fare un video per essere creduta.. E questo è scandaloso che nel 2018 ancora non si conosca questa patologia.. Mando un abbraccio a tutti voi e speriamo che il laringospasmo non si faccia più vedere ne sentire.

  2. Buongiorno sono un uomo di 55 anni single, conduco una vita normale, alimentazione abbastanza svariata, nn bevo alcolici ma aimè fumo, ho appena perso mia madre in modo repentino e la cosa mi ha un po sconvolto, ieri notte nn riuscivo a dormire causa battito cardiaco molto forte nella testa piu un evento di pochi sec nel quale nn riuscivo a respirare, stanotte risveglio improvviso senza aria e senza sapere se dovevo espirare o respirare con formicolio e senzazione di fastidio e chiusura alla gola,
    crede che sia un laringospamo?

    • Salve! I sintomi sembrano quelli del laringospasmo. Forse dovuti proprio all’acidità di stomaco visto l’episodio scaturito nel bel mezzo della notte. Si ricorda se quella sera ha mangiato qualcosa fuori dal normale? Fritture o cioccolata? Mi dispiace molto per la sua perdita, sono cose terribili e non saranno di certo le mie parole a farla stare meglio.

  3. Grazie per la sua risposta, in ogni modo si, la cena prima di ultimo attacco di laringospasmo ho mangiato alcuni cibi fritti.
    ho ridotto drasticamente il consumo di caffe e di sigarette, e da stasera inizio cura di 14 gg a base di esomeprazolo.
    Grazie molte del suo tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.