6 Benefici del Miele di Manuka

6 Benefici del Miele di Manuka: Molto tempo fa ho scritto un lunghissimo articolo su tutti i benefici del miele di manuka. In questo articolo cercherò di spiegarne i maggiori benefici. Questo miele viene “fabbricato” dalle api a partire dalla famosa pianta di manuka che si trova in Nuova Zelanda in territori incontaminati dall’uomo. L’epoca moderna ha fatto si che il miele di manuka arrivasse sulle nostre tavole da paesi molto lontani. L’industrializzazione però non solo ha portato benefici ma anche danni. La maggior-parte del miele che si trova attualmente in commercio non può essere considerato ottimo miele sopratutto, quando il suo prezzo è molto basso.

Ho lavorato e visto con i miei occhi il duro lavoro di un apicoltore in cosa consiste. Un ottimo miele di qualità ha i suoi costi. Come regola generale si ha quello per cui si paga. Molto meglio avere le proprie arnie di api ed avere il proprio miele biologico magari in cima alla montagna lontano dalla realtà della vita cittadina dove il miele può senz’altro, essere contaminato dalle migliaia di auto che passano nella zona o dalle fabbriche molte vicine a queste “oasi” dove le api, estraggono il nettare. E’ difficile basarsi sul “credo” ma non vedo. Il miele fatto da se ha un sapore che non si compara con molti tipi di miele che si trovano al supermercato. Come mai?

il miele di manuka fa bene

Senz’altro, un buon miele viene prodotto facendo moltissima attenzione al luogo dove le api si vanno a rifornire. La zona deve essere totalmente “libera” dall’inquinamento atmosferico lontano dai gas cittadini. Non basta essere lontani due o tre km dalla città ma molto ben più lontani per garantire un prodotto “incontaminato”. Ma cosa rende così speciale il miele di manuka rispetto ad altri tipi di miele? Oltre al luogo di estrazione senza contaminanti esteriori, il profilo nutrizionale del miele di manuka è superiore a qualsiasi altro tipo di miele di ben 4 volte. Per questo motivo viene denominato “fattore unico Manuka

Il miele di manuka proveniente dalla Nuova Zelanda è particolarmente ricco di perossido di idrogeno, metilglyoxal e dihydroxyacetone. Questi tre fattori “medicinali” contribuiscono al fattore unico manuka abbreviato in “UMF“. Questo, al giorno d’oggi, è diventato lo standard globale per identificare e misurare la “potenza” antibatterica del miele. UMF dunque, diventa una garanzia che il miele ha proprietà “medicinali”. Cosa contiene il miele di manuka oltre a queste tre importantissime sostanze?Aminoacidi, tutte le vitamine del gruppo B tranne la B12, calcio, rame, ferro, magnesio, potassio, manganese, fosforo, sodio e zinco. Qui di seguito verranno riassunti i 6 maggiori benefici del miele di manuka basati sulle mie esperienze personali.

benefici miele di manuka

1) Lotta concreta all’acidità di stomaco: Ne ho provate di tutte per l’acidità di stomaco ma il miele di manuka si è rilevato uno dei migliori alleati per combattere naturalmente l’acidità di stomaco. Ho preso il miele di manuka tutte le mattine a stomaco vuoto per un mese intero. Già dal primo cucchiaino la mia acidità di stomaco era migliorata. A fine mese, ho rinunciato del tutto al maalox plus che prendevo quasi quotidianamente (Nulla da togliere al prodotto che funzionava perfettamente ma volevo qualcosa di più naturale). La cura che ho fatto è stata di 3 cucchiaini al giorno di miele di manuka UMF 400+ a stomaco vuoto prima di colazione, pranzo e cena. Ho preso il miele mezz’ora prima dei pasti ed in alcuni casi, un ora prima. Molto importante parlare anche della sinergia tra miele di manuka ed aloe vera che ne potenzia senz’altro l’effetto di guarigione delle pareti infiammate dello stomaco.




2) Contro il mal di gola: Per tutto il periodo (1 mese) in qui ho assunto miele di manuka non ho avuto mal di gola, raffreddori ed influenza. Che sia una casualità non lo so fatto sta, che anche il naso che colava “effetto retro-nasale” trasparente causato da allergie ai pollini ha smesso.

3) Contro le allergie stagionali: La mia allergia ai pollini sembra essere migliorata grazie all’assunzione di miele di manuka. Anche in questo caso non so come sia stato possibile avere questi effetti dopo circa una settimana dall’assunzione. Soffro di allergie stagionali fin da quando ero bambino ed il mio sistema immunitario è sempre stato un po’ birichino ed ha fatto molte volte i capricci. Il miele di manuka sembra avere un effetto “calmante” sul sistema immunitario. Non conosco quali siano i fattori che entrano in gioco sta di fatto che i miei sintomi come naso che cola, naso chiuso, laringospasmo sono migliorati. (Attenzione quello che fa bene a me non necessariamente fa bene a te). Anche il miele di manuka può provocare “allergie” in soggetti ipersensibili e prima di gridare ai 4 venti che “funziona” dovete parlarne con il vostro allergologo ed in ogni caso, se avete avuto allergie “passate” a qualsiasi tipo di miele è meglio chiedere conferma al vostro medico curante.

4) Sonno migliorato: Con l’assunzione di miele di manuka il sonno è migliorato. Sono riuscito a dormire molto bene e mi sono svegliato sempre in forma. Ovviamente visto il costo molto elevato del prodotto non ho potuto provarlo per più di un mese per farne una recensione completa. Il mio barattolino da 500 grammi è finito dopo 26 giorni. Credo che l’effetto del sonno migliorato sia stato indotto non solo dalle vitamine al suo interno ma anche dal fatto che non avendo più acidità di stomaco non mi sono più svegliato continuamente.

Qui sopra è possibile prendere visione di come un “apicoltore” delle Nuova Zelanda prepari per uso casalingo il miele di manuka. Un procedimento “complesso” che da i suoi frutti e le proprie soddisfazioni personali.

5) Niente raffreddore: Per tutto il mese che ho preso il miele di manuka non ho avuto brutte sorprese come per esempio il raffeddore o tipici dolori muscolari causati dalla fresca stagione in arrivo. Le piogge questa volta non hanno abbassato il mio sistema immunitario che è sempre stato sull’attenti. Niente dolore di gola, niente starnuti. Insomma, tutto liscio come l’olio.

6) Eliminazione dell’acne: Ho provato a spalmare del miele di manuka su un brufolo. Quest’ultimo è scomparso nelle seguenti 48 ore senza essere spremuto. Come ben sapete, visto l’elevato prezzo di un barattolo di miele di manuka, ho avuto paura di sprecarlo su tutti i brufoli che avevo sul viso ma anche sulla schiena. Devo dire che funziona ma senz’altro, è una spesa enorme utilizzarlo per disinfiammare un comedone. Non posso permettermelo. Molto meglio per uso interno che esterno.

Conclusioni: Ottimo prodotto, dal costo elevato ma promette di fare quello che dice. Aiuta a combattere infiammazioni ed infezioni. E’ un ottimo alleato contro i bruciori di stomaco ed aiuta nell’eliminazione dell’acne in modo naturale ma dispendioso. Non deve mai mancare nelle nostre tavole un barattolino di miele di manuka. Ricordarsi che maggiore è il numero del fattore unico “UMF” è maggiore sarà il contenuto dei tre ingredienti chiave descritti qui sopra che possono farne la differenza.