Proprietà e benefici Lactobacillus casei Shirota

Proprietà e benefici Lactobacillus casei Shirota: Basta entrare in un supermercato e recarsi nel reparto dei latticini per trovare un sacco di prodotti commerciali che vengono definiti probiotici. Innanzitutto, cos’è un probiotico? E qual è la differenza tra un probiotico e un prebiotico, come ad esempio l’inulina? E’ molto semplice: un alimento probiotico (da pro-bios, pro-vita) contiene una determinata quantità di batteri probiotici, ovvero i cosiddetti “batteri buoni” che non sono dannosi per il nostro organismo, anzi, ne fanno parte integrante: nello specifico, si tratta di microorganismi che fanno parte della flora intestinale e se assunti la vanno a rinforzare, a tutto beneficio della nostra regolarità intestinale e digestiva.

I prebiotici, invece, sono sostanze che possono favorire un aumento della flora batterica intestinale ma non la vanno ad incrementare direttamente; in un certo senso, sono solo un aiuto. Come già accennato, l’inulina è un alimento prebiotico: si tratta generalmente di prodotti non digeribili, che hanno di solito diversi altri effetti sull’organismo rispetto ai probiotici.

Proprietà Lactobacillus casei ShirotaNei classici integratori commerciali troviamo tutta una varietà di fermenti: oggi andiamo ad esaminare il Lactobacillus casei Shirota, che si può rintracciare in alcune bottigliette di integratori alimentari presenti nella maggior parte dei supermercati. Il nome di questo microorganismo probiotico deriva da quello dello scienziato giapponese Minoru Shirota, primo al mondo a scoprirlo ed isolarlo. Personalmente ho provato le ottime “bottigliette” della marca “Yakult”.

Gli integratori Yakult con il Lactobacillus Shirota al momento attuale mi sembrano i migliori presenti sul mercato. Il loro prezzo è generalmente più alto rispetto ad altri concorrenti che però non contengono il “shirota”. Molti personaggi nella rete “condannano” il prodotto definendolo “ricco di zuccheri” non sapendo che il pane che consumano giornalmente a tavola contiene molto più zucchero di una bottiglietta di Yakult. A mio avviso, il prodotto è ottimo e “merita” veramente di essere provato.

Dopo averlo isolato, Shirota selezionò il ceppo più resistente e con delle ulteriori coltivazioni, riuscì ad ottenere un fermento probiotico sufficientemente forte da riuscire a resistere ai succhi gastrici presenti nello stomaco, giungendo così ancora attivo all’intestino. Vediamo ora quali sono i principali vantaggi che possiamo riscontrare assumendo regolarmente un integratore a base di Lactobacillus casei Shirota e le sue proprietà:

Lactobacillus casei Shirota1) Prodotto sicuro: E’ sostanzialmente sicuro. Sono più di 70 anni che viene utilizzato a scopo terapeutico e per il momento, non sono state riscontrate criticità ne effetti avversi.

2) Limitazione dei batteri cattivi: I microorganismi probiotici contribuiscono a ridurre i batteri patogeni “cattivi” nel nostro intestino: difatti, i primi competono con i secondi rubando loro lo spazio per riprodursi e il nutrimento. L’attività di fermentazione effettuata dai batteri probiotici riduce automaticamente l’attività tossica dei batteri cattivi: essi altrimenti produrrebbero sostanze molto dannose per l’organismo, come l’ammoniaca e le nitrosamine, che sul lungo periodo possono infiammare la mucosa intestinale e successivamente portare a conseguenze molto più gravi.

3) Produzione di vitamine: La fermentazione dei batteri “buoni” è in grado di produrre alcune vitamine come per esempio la vitamina B12 e la vitamina K, estremamente utili per il nostro organismo.

4) Riequilibrio della flora intestinale: Il riequilibrio della flora intestinale che si può ottenere assumendo un integratore di Lactobacillus casei Shirota è molto utile per favorire il recupero dopo un ciclo di antibiotici o per rimediare almeno parzialmente agli effetti di una dieta disorganizzata. Dobbiamo considerare che il nostro intestino è un organo particolarmente delicato e abitudinario: di conseguenza, i cambiamenti bruschi, nell’alimentazione e non, possono portarlo ad una situazione di inefficienza o di cattivo funzionamento. Per quanto riguarda la dieta, se nella vostra alimentazione prevedete l’assunzione di troppi prodotti di origine animale o mais e non assumete abbastanza antiossidanti allora potreste avere dei problemi; ma anche l’ansia, lo stress e le situazioni che vi rendono nervosi possono andare a riflettersi sul vostro intestino. A questo punto, il modo migliore per ristabilire l’equilibrio della flora intestinale è non tanto quello di assumere prodotti fermentati naturalmente come il classico yogurt commerciale (i cui fermenti lattici vengono in gran parte inattivati dai succhi gastrici) ma piuttosto un buon integratore a base di Lactobacillus casei Shirota, unito a qualche alimento prebiotico utile per ristabilire la flora e il transito intestinale.

Conclusioni: Gli effetti positivi che otterrete si rifletteranno anche sul sistema immunitario, spesso debilitato da una vita stressante o sregolata. Tuttavia, quando andate ad assumere integratori di fermenti lattici, ricordate che non tutti producono gli stessi effetti e, a differenza del Lactobacillus casei Shirota presenti nello “Yakult”, alcuni ceppi possono portare delle controindicazioni.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*