Come eliminare i bruciori di stomaco, rimedi acidità di stomaco

Quante volte vi siete lamentati per i bruciori di stomaco e per l’enorme acidità prima o dopo i pasti principali? Oppure i tremendi bruciori notturni e il reflusso gastroesofageo che vi porta a fare notti insonni con 2-3 cuscini per tenere alta la testa?. E con tutti gli antiacidi che avete preso , avete arricchito sicuramente le farmacie, quando invece la soluzione è sempre stata dietro l’angolo.


In questo articolo vi spiegherò passo per passo quello che dovrete fare per evitare di avere bruciori di stomaco e dire addio una volta per tutte  a questo brutto fastidio. Se la vostra intenzione è stare veramente bene allora qui troverete la soluzione. Se invece dopo che starete bene continuerete nuovamente a riprendere i vizi che avevate prima di cominciare, allora io non potrò più aiutarvi con i miei consigli. Innanzitutto per evitare i bruciori di stomaco dovete eliminare qualsiasi bibita gassata, qualsiasi bitter, qualsiasi alcolico e qualsiasi cosa che non sia ACQUA.

bruciore stomaco

Eliminate totalmente dalla vostra alimentazione il latte,  formaggi e yogurt che sono uno dei veri responsabili dell’acidità di stomaco che altro non fanno che creare stitichezza, bruciori e un considerevole aumento di colesterolo cattivo nel sangue. Eliminate definitivamente tutto quello che ha a che fare con il latte, dovete sapere che i wurstel, i tortellini, i cappelletti sono quasi tutti fatti con latte scremato, leggete attentamente le etichette ed evitate tutti quei prodotti con la dicitura latte scremato in polvere oppure latte scremato liofilizzato compreso il lattosio. Esatto ci stanno avvelenando!. Evitate tutta la cioccolata nera e al latte, e tutti i prodotti affini. Il cacao in piccole dosi fa bene ma per chi soffre di acidità non fa bene per niente, anzi aumenta di più l’infiammazione dello stomaco irritando le pareti.

Ma avete mai sentito voi che in mongolia i centenari mangiano tavolette di cioccolato fondente o cioccolato in generale? Eliminate definitivamente tutti i prodotti dolciari dell’industria dolciaria. Eliminate totalmente il caffè e lo zucchero. Alt se non siete disposti ad eliminare il caffè allora io non posso esservi di aiuto. Zucchero mai più! Eliminate tutti i prodotti soffritti con olio e diminuite in modo esponenziale il rapporto che avete con l’olio extra vergine di oliva. Quando lo stomaco e l’intestino è infiammato l’olio anche se crudo aumenterà ancora di più il senso di bruciore. Se in questo momento avete fortissimi bruciori di stomaco e siete svegli nel cuore della notte a cercare informazioni su internet e siete magari e per puro caso capitati su questo articolo, voglio dirvi subito che il vostro stomaco ed esofago in questo istante sono infiammati. La soluzione è bere tantissima acqua, pulendo le pareti dello stomaco e dell’esofago a intervalli di 10 minuti a sorso. Preparare una tisana non caldissima ma che sia tiepida anche fredda va bene, che contenga camomilla, melissa, biancospino aggiungendo un quarto di cucchiaino di quelli piccoli di zenzero (Ginger) in polvere. L’odore e il sapore farà totalmente schifo, ma è la soluzione ideale per fermare immediatamente l’infiammazione. Il Ginger o zenzero svolge una potentissima azione antiinfiammatoria su tutto l’apparato digestivo. Giorno 2, inizia la vostra lotta contro il bruciore. Preferite pizza bianca, riso in bianco con carote. evitate momentaneamente i prodotti ricchi di fibre. Come frutta, preferite solo e soltando il COCOMERO a fine pasto che è ricco di acqua vitamine fibre e sali minerali e tampona in maniera efficace i bruciori. Esatto il vostro unico frutto alleato in questa battaglia sarà solamente il cocomero mettete da parte tutti gli altri frutti mele ACIDE comprese! Cercate di non abbuffarvi mai i primi giorni quando mangiate, sarebbe buona regola non farlo mai e alzarsi da tavola ancora con un leggero senso di fame ,  evitate questi giorni che avete l’infiammazione la carne ed il LIMONE. Queste sono cose che non vi ha detto mai nessuno ma purtroppo il limone quando è in corso un infiammazione non farà di certo bene. Evitate pepe e peperoncino! La cena dovrebbe essere completamente finita per le 20 di sera e poi sarebbe consigliato non mangiare più niente per far si che il processo di guarigione del vostro esofago stomaco e intestino abbia inizio. Continuate con la vostra tazzina di tisana prima di andare a dormire, melissa, camomilla ,biancospino e non dimenticate il quarto di punta di Ginger-Zenzero mischiate il tutto e bevete. Fatelo per almeno un mese. Eliminate il tonno con olio e il tonno in scatola in generale. Seguite queste pratici consigli e vedrete che il bruciore di stomaco sarà un lontano brutto ricordo, ovviamente sarebbe anche da evitare l’uso frequente di farmaci tra i quali cito, la tachipirina, gli antibiotici, il cortisone e gli antistaminici, che sono veleni per il vostro stomaco. Piano piano vedrete i miglioramenti, e non solo sicuramente la guarigione in tempi molto brevi. Contattate sempre un medico e chiedete sempre un  consiglio a lui, sicuramente molto preparato. In casi estremi sarà necessaria una gastroscopia che escluda lesioni potenziali nella sede gastrica. Finito il trattamento che vi consiglierà il medico continuate con la giusta alimentazione che vi ho consigliato per un bel po. Leggi anche questo ARTICOLO sul GINGER per lo stomaco! Il ginger ha funzionato per me ma non è detto che possa funzionare anche per te. Non propongo miracoli ma questa è la mia esperienza personale, vi consiglio di leggere anche Fanno bene a me ma fanno male a te.

20 thoughts on “Come eliminare i bruciori di stomaco, rimedi acidità di stomaco

  1. Poche idee ma confuse, formaggi e yogurt non ci azzeccano niente con l’acidità di stomaco. Lo yogurt è anzi consigliatissimo.

    • Ah si? Consigliatissimo da chi? :)
      Io parlando per esperienza personale ho sempre problemi di stomaco
      ogni qualvolta assumo qualsiasi prodotto lattato.

  2. Per chi non ne fosse a conoscenza esiste un infuso naturale molto efficace, riconosciuto dal ministero della salute, che sfrutta gli stessi principi attivi dell’olio extravergine di oliva ma ben 50 volte piu’ concentrato. Questo e’ l’estratto di foglie di olivo che grazie alla sinergia delle molecole contenute al suo interno svolge un’azione vasodilatatrice, cardiotonica, depurativa, antiossidante, oltre a favorire il metabolismo dei lipidi e dei carboidrati. Le sue proprietà portano ad un’azione immediata di diminuzione del colesterolo cattivo, dei trigliceridi, del diabete, abbassano i valori della pressione arteriosa e migliorano la circolazione sanguigna periferica apportando uno stato di benessere fisico e mentale ed eliminando la sensazione di stanchezza, la sonnolenza e l’apatia. Se volete ricevere i favolosi benefici provatelo per almeno trenta giorni.

    • Alessandro, ha un nome questo rimedio a base di foglie di ulivo? grazie Gerardina.

  3. Mamma mia che articolo… hai dimenticato di dire che chiudersi in una grotta e tagliare i ponti con il mondo è la base per la tua cura.
    Grazie al cielo le cose non stanno esattamente così… come già detto da altri lo yogurt è utilissimo, mentre il latte che di suo è basico (quindi un anti acido per definizione) è però difficile da digerire ed infiamma le mucose dello stomaco, quindi come giustamente detto andrebbe evitato…ma dico andrebbe !!! ciò non significa che non potete più toccare nulla che contenga porzioni di latte !
    Ho letto che ti basi sulla tua esperienza ma fai bene solo in parte.. io ad esempio ho risolto evitando alcolici, bibite e pomodoro in tutte le forme… il tuo disagio nei confronti dei latticini potrebbe anche essere dovuto ad una leggera intolleranza che accentua l’irritazione gastrica.. ciò che vale per uno non è detto che valga per un altro.
    A parer mio la tua dieta è troppo rigida.. io per vivere così preferirei prendere piccole dosi di comuni antiacidi o inibitori di pompa protonica come esomeprazolo ad esempio… che tengono a bada la produzione di acido senza avere particolari effetti collaterali, e poi controllare la dieta (ma entro i limiti)… ma è una mia idea ovviamente.

    FONTE: Sono un Chimico farmaceutico e Farmacista

  4. Probabilmente il latte e derivati ti fanno stare male perché sei intollerante al latte,ma assolutamente no perché provoca acidità.Il latte è una sostanza alcalina e un bel bicchiere viene consigliato in acuto proprio perché neutralizza l’Hcl prodotto dallo stomaco.Sinceramente in caso di reflusso ci sono delle abitudini alimentari da evitare(piccante,fumo di sigaretta,caffè,arance,limoni ecc),ma il tuo articoli mi appare eccessivamente restrittivo e caustico :)

    • Ciao Angela, il latte è un alimento acido e non alcalino.
      Non so da dove tu abbia preso certe informazioni che risultano errate.
      Quella che da il latte nei bruciori di stomaco, è una falsa sensazione temporanea di benessere.
      Se hai acidità e bevi latte i sintomi tenderanno a diminuire per poi aumentare e riacutizzarsi dopo 2 ore quando ha inizio la digestione.

  5. BAh attenzione a non confondersi. il latte non e’ acido come si intende per altre sostanze come l acqua. non esiste il ph del latte. la sua acidita e’ data dai sui componenti e si misura in altro modo. poi il latte non e’ un prodotto solo ma dipende dalle sue lavorazioni e da dove viene prodotto.
    si puo essere intolleranti al latte come soltanto a una delle sue componenti. In ogni caso sono quasi sempre gli eccessi che procano danni come in qualsiasi altra cosa. l olio d oliva ,per esempio come il latte dipende da dove e come viene prodotto.
    ANCH IO HO SCOPERTO DI AVERE IL REFLUSSO E DI ESSERMI PER ANNI CURATO UNA FARINGITE CRONICA SENZA CHE IL MIO MEDICO PRECEDENTE SI PREOCCUPASSE DELLE CAUSE.
    posso dire per certo che le bevande gassate sono quelle chi mi hanno danneggiato di piu’. ero anche un buon consumatore di alcol , ho diminuito drasticamente. anche il caffe era il mio amore e l ho quasi tagliato del tutto come la cioccolata e altre cose. non certo lo yoghurt.
    una cosa sicuramente mi aiuta : il ginger. qualcuno diceva che fa bene alla gola,si indirettamente perche riduce il reflusso.
    poi non si puo’ bere acqua ogni 10 minuti non sei un pesce.
    gli inibitori di pompa hanno molti perversi effetti collaterali, vanno bene per iniziare a curarsi ma poi vanno lasciati da parte e imparare a mangiare con moderazione. io al formaggio per esempio non rinuncio ma se esagero cosi come con i pomodori ne accorgo subito senza andare dal medico.
    masticare un pezzetto di ginger direi che e’ quello che mi fa respirare meglio la notte.
    dopo 40 anni passati con la caramella in bocca e’ un grande successo.
    uy

    • Salve , io invece concordo che il latte animale non e un nutrimento per l’uomo!!! Ma per gli animali,,, ci vuole intelligenza a capirlo, o istruzioni, no, invece serve solo svegliarsi dal sonno ipnotico millenari in qui siamo immersi, ma essiste latte di vaniglia, soia, o mille alternative!!! Il latte animale e per gli animali, non per l’uomo!!! Cosi anche la Carne, l’uomo non e carnivolo di costituzione!!! Essistono mille documentari!!!! Altra cosa e la Combinazione e degli Alimenti, Gli alime ti che si digeristo nel terzo apparato digestivo ( intestino tenue) devono essere consumati per primi,,, come la frutta, e non dopo i pasti, perché vengono bllocatti nello stomaco da questi ultimi e inizia la putrefazione nello stomaco, e scuilibrio cimico!!! Légère qualche libro,,, Alimentarsi con naturalmente e la Soluzione.

  6. Salve, io ho risolto problemi di reflusso con il miracoloso bicarbonato di sodio. 1 o 2 cucchiaini al giorno lontano dai pasti deacidifica l’organismo e risolve anche i problemi di acidità e reflusso. Attenzione per chi ha problemi di ipertensione. Ciao.

  7. Sono 10 anni che soffro di reflusso ora sono arrivata all’asma non sopporto più gli acidi, mai bevuto mai fumato. Via pomodori,formaggi ecc. solo acqua da tre mesi lucen 80. Mg e poi 40 mg riso carote zucca ma ho sempre gli acidi ora da due gg. Anche i denti e la bocca. Vivere così fa schifo.

    • Ciao Mariuccia. Mi dispiace ed hai ragione. Vivere cosi fa schifo. Il tuo medico curante cosa ha detto? Hai eseguito una gastroscopia? Credo che dipenda moltissimo anche da persona a persona. Io non ho più avuto acidità da quando ho bevuto le tisane..molto amare allo zenzero. Per quanto riguarda l’asma ebbene si, l’acidità è una delle cause scatenanti. Assumi cortisoni di vario genere? Sarebbe interessante scavare infondo per capire la causa di questo male. Generalmente mi piace ascoltare per capire come si è arrivati nel corso degli anni a questi sintomi cosi gravi. Come ben si sa io non sono un medico ma almeno un soluzione grazie all’aiuto di migliaia di visitatori giornalieri che lasciano il loro commento può in qualche modo aiutare.

  8. dopo che mangio della frittura o dei dolci (di pasticceria) mi viene il bruciore di stomaco. Per farmelo passare debbo prendere dell’acqua (fredda) con Brioschi, gusto limone, o una limonata (spremuta di limoni).

  9. Ha ragione Marius, mio padre è un dottore,
    e anche lui dice che il latte provoca l’acidità.
    Ma ti sei dimenticato una cosa fondamentale..
    niente sigarette, per chi fuma!!

  10. enormi cavolate da quando la mela è acidà? anzi la mela tampona lo stomaco ed è consigliatissima per chi a l’ernia iatale e l’esofagite da reflusso…. a dimenticavo anche la banana

    • Ciao Andrea, ti consiglio di leggere il mio articolo denominato “fanno bene a me ma fanno male a te”.
      La mela nel mio caso aumenta l’acidità. Ora proviamo a vedere se tu hai una forte acidità, mangiati una mela e poi ne riparliamo.
      Al di la del fatto che di cose se ne sentono veramente tante, quando si legge qualcosa che sembra strano, tutti a urlare al LUPO al LUPO.
      La frutta “totalmente” è da evitare in primi quando si hanno problemi e acidità di stomaco.

  11. Ciao a tutti mio figlio sta molto male non so cosa fare.
    Ha mal di pancia, bruciori di stomaco, mal di testa e stipsi cronica da circa un mese. Nonostante stia prendendo delle buste MACROGOL!!!!.
    COSA POSSO FARE?

    • Ciao Mauro, quanti anni ha tuo figlio? Hai consultato il medico pediatra? Se la stipsi e i problemi di stomaco continuano non ti resta che sottoporre il bambino sotto stretta analisi medica a contatto con il pediatra.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>