Cosa mangiare per abbronzarsi

Cosa mangiare per abbronzarsi: E’ arrivata finalmente l’estate e tutti si chiedono quali siano i cibi che aiutano la naturale abbronzatura. Con l’esposizione al sole la tonalità della nostra pelle assume un colore naturale e sano. Quali sono i frutti miracolosi che donano alla nostra pelle un abbronzatura spettacolare? Pomodori, carote, patate dolci, melonealbicocche, spinaci, cavoli, broccoli. Frutti particolarmente ricchi di carotenoidi e verdura a foglia verde, migliorano notevolmente il colore della pelle fornendo diversi altri benefici per la salute di quest’ultima.

Essi, sono il segreto per una pelle sana e luminosa. Molti di questi alimenti tra frutta e verdura citati qui sopra, contengono, potenti antiossidanti che possono avere un effetto protettivo sulle cellule umane riducendo alcuni segni di invecchiamento.

Cibi per abbronzarsi

Le creme solari impediscono le scottature e secondo i produttori, sono capaci anche di proteggere dal cancro della pelle. In realtà non esiste nessuno studio che dimostra che le creme solari proteggano la pelle dal melanoma. L’uso di filtri solari impedisce al nostro organismo l’assorbimento della vitamina D. Sappiamo che la protezione solare inibisce all’interno del nostro organismo la produzione di vitamina D, soprattutto se usato regolarmente e che, la carenza di vitamina D è stata fortemente legata ad una varietà di tumori, inclusi cancro al seno e al cancro al colon.

cibi per abbronzarsi

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale per abbronzarsi in modo sano ed avere un colorito della pelle uniforme e vivo. Dovremmo limitare la nostra esposizione solare a piccole dosi, riconoscendo allo stesso tempo che la natura ci ha fornito alcuni alleati. Strano ma vero: la vitamina C ritarda l’abbronzatura. L’ingestione di grandi quantità di succo d’arancia o di limone è controproducente per l’abbronzatura. Si devono evitare anche altri agrumi ed anche prezzemolo, cerfoglio e crescione. In spiaggia spesso si offrono LIMONATE fai da te, ecco è meglio evitarle completamente. Di preferenza e bene bere frullati con gli alimenti descritti qui sopra oppure, in alternativa, non c’è cosa migliore di una bottiglia di acqua minerale naturale.

Oltre agli alimenti ricchi di vitamina A è necessario tenere particolarmente idratata la nostra pelle con olio di mandorle, olio di argan oppure olio di germe di grano. Mantenendo una perfetta idratazione della pelle la nostra abbronzatura, sarà più intensa e sopratutto più sana. Se la nostra pelle per qualche motivo sotto i raggi solari inizia a seccarsi, è bene ricorrere subito al riparo andando a bagnarla con acqua corrente immediatamente applicando in un secondo momento anche un ottimo olio idratante.

Oltre a queste piccole raccomandazioni è necessario nella nostra dieta mantenere un buon rapporto tra omega 3 ed omega 6 due importanti nutrienti che donano alla nostra pelle risultati per un abbronzatura spettacolare. Mangiare mandorle d’estate sotto al sole può essere una buona idea. Le mandorle sono uno tra gli alimenti più ricchi di vitamina E insieme ai semi di girasole.

Conclusione: Adottando questi accorgimenti prima di mettermi sotto il sole la mia pelle è diventata veramente molto “sana” e “bella”. Avere una pelle sana è sinonimo di una perfetta salute generale. La pelle è uno degli organi più grandi del nostro organismo ed anche essa va nutrita in modo adeguato.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*