Come eliminare i metalli pesanti

Come eliminare i metalli pesanti: Ultimamente si sente sempre più spesso parlare di come i metalli pesanti possono influenzare la salute generale del nostro organismo. Ci sono molte sciocchezze scritte in rete e poche verità. In questo articolo cercherò di spiegare come eliminare i metalli pesanti dal corpo. La maggior parte delle persone sono contaminate con metalli pesanti. L’accumulo prolungato nel tempo di contaminanti tossici può provocare diversi problemi a tutti i nostri organi fino ad arrivare allo sviluppo del cancro.

L’aumento del rischio di cancro è una caratteristica comune dell’esposizione prolungata ad alcuni metalli pesanti. All’interno del nostro corpo, i metalli pesanti agiscono da radicali liberi, causando alla lunga diversi danni cellulari.

Metalli pesanti

Ciò si traduce in un rapido invecchiamento ed impoverimento delle capacità naturali del corpo di guarire se stesso aggravando di conseguenza la malattia. I metalli pesanti lentamente si accumulano nei reni, nel fegato, nel pancreas, nelle ossa, nel sistema nervoso centrale e nel cervello dove si degradano senza che i medici siano ingrado di capire da dove è “scaturito” il problema. C’è da ricordare che non tutti i metalli presenti in natura sono tossici e alcuni in tracce, sono essenziali per i processi biochimici umani. Zinco, rame, manganese, selenio, cromo e molibdeno sono tutti elementi in tracce, che sono importanti nella dieta umana. I metalli tossici che creano i maggiori problemi al nostro organismo sono:

Dieta metalli pesanti

1) Mercurio: Si tratta di un metallo di transizione pesante di colore argenteo. È uno degli elementi della tavola periodica a essere liquido a temperatura ambiente. Ha una forte tossicità sul nostro corpo quando viene ingerito e quando se i suoi vapori vengono inalati. E’ tossico anche per il semplice contatto infatti è capace di attraversare la pelle.
2) Piombo: Il piombo viene usato nell’edilizia, nella produzione di batterie e di proiettili per le armi da fuoco. I suoi composti sono tossici per inalazione e ingestione. Il piombo è un metallo velenoso, che può danneggiare il sistema nervoso e causare malattie del cervello e del sangue.
3) Cadmio: Circa tre quarti della quantità di cadmio prodotta a livello mondiale viene utilizzata nelle classiche batterie al nichel-cadmio. Il cadmio è i suoi composti sono tossici perfino a basse concentrazioni e tendono ad accumularsi nell’organismo. Si accumula nel fegato e nei reni e tende a legarsi ai globuli rossi e alle proteine plasmatiche.
4) Arsenico: L’arsenico e molti dei suoi composti sono veleni particolarmente potenti per l’organismo umano. L’arsenico uccide danneggiando in modo gravissimo il sistema digestivo ed il sistema nervoso ed è una delle cause principali “silente” di moltissimi tipi di cancro.

L’esposizione ai metalli pesanti è implicata in numerose malattie degenerative e non solo. La demenza negli adulti, come anche i continui “scatti di ira” sono problemi del sistema nervoso centrale, danni ai nervi, instabilità emotiva, depressione, attacchi di panico, disturbi della visione e perdita di memoria. Non a caso sempre più spesso la cronaca odierna, si concentra su fatti drammatici che hanno dell’incredibile.

E’ possibile ridurre il rischio di tossicità dai metalli pesanti attraverso alcune scelte di vita che diminuiscono la probabilità di assorbimento di metalli pesanti nocivi, quali le misure dietetiche che promuovono la disintossicazione quotidiana. La disintossicazione dai metalli pesanti migliora la salute generale del nostro organismo. L’aggiunta di alimenti particolarmente ricchi di antiossidanti saranno capaci giorno dopo giorno nell’eliminazione dei metalli pesanti. Però c’è da ricordare che le abitudini di ogni persona devono cambiare drasticamente per non cadere nel processo inverso e cioè “esporsi troppo” ai metalli pesanti ritardando la loro eliminazione quotidiana. Se elimino 10 e accumulo 20 non è una grande soluzione.

COME EVITARE I METALLI PESANTI?
Ci sono alcuni modi ingrado di ridurre l’esposizione alla tossicità dei metalli pesanti. Ecco alcuni suggerimenti:

1) Amalgami dentali e prodotti cosmetici: Sostituire gli amalgami dentali al mercurio-argento. Evitare i prodotti cosmetici contenenti metalli pesanti. Molti prodotti cosmetici provenienti sopratutto dalla cina sono ricchi di metalli pesanti.
2) Acqua: Bere acqua filtrata pulita o imbottigliata evitando l’acqua del rubinetto.
3) Attenzione all’eccessivo consumo di pesce: Spesso sento parlare che mangiare tantissimo pesce faccia bene, non di certo il pesce dell’adriatico. Qui è possibile prendere visione di alcuni studi in merito. Molti, nella dieta consigliano proprio il pesce senza fare riferimento a che tipo di pesce. Quest’ultimo deve essere “certificato esente” da metalli pesanti. In definitiva pesce e frutti di mare devono essere “certificati”. Non voglio assolutamente dire di non mangiare pesce perchè in molti casi è ricco anche di omega 3 importantissimi per la nostra salute. Date uno sguardo alla “portulaca” ricca di omega 3 vegetali.
4) Allontanarsi dalla città: Se abbiamo casa in città nel weekend è opportuno andare in montagna o in campagna per respirare aria pura. Per chi può permetterselo è consigliabile cambiare proprio casa. Evitate lo smog della città.
5) Frutta e verdura biologica: Non solo frutta e verdura biologica certificata. Si dovrebbe ritornare agli albori, quando la gente nelle proprie case di campagna piantava un infinità di alberi da frutto in luoghi incontaminati. Evitate la frutta “lucida” e la verdura “lucida” spesso presente nei supermercati. Per quanto vi sia possibile nelle proprie finanze cercate frutta e verdura biologica e pulita da tutti i pesticidi che sempre più spesso molti “ignoranti” spruzzano sulla natura.
7) Non respirate i fumi quando fate benzina: Avete presente i fumi e l’odore di benzina che a moltissime persone può piacere? Quelle esalazioni possono essere ricche di piombo ed altri metalli. State lontani anche da qualsiasi “Fuoco” acceso occasionalmente da qualche burlone ignorante che si diverte a bruciare plastica o copertoni di auto.
8) Non toccate le batterie rotte: Evitate di toccare con le mani le batterie che hanno perso liquido di vario genere sia quelle piccole della “radio sveglia” che quelle della vostra automobile.
9) Scarpe fuori di casa: Rimuovere le scarpe che portate ogni giorno alla porta d’ingresso della vostra casa per non portare i “metalli” nella vostra dimora. Le auto scaricano spesso direttamente sull’asfalto oltre che nell’aria.
10) Assunzione di vitamina C: L’assunzione regolare di vitamina C “potentissimo” antiossidante è capace di rimuovere i metalli pesanti “accumulati” a lungo andare nel corpo. Assumo da diversi anni oltre 1 grammo di vitamina C al giorno e devo dire che mi sento in perfetta forma fisica. Sono certo che la vitamina C già da sola, è in grado di rimuovere metalli pesanti molto velocemente dal corpo più di qualsiasi altra “dieta”. Qui ci vorrebbe uno studio pilota mirato. Lasciate perdere l’acqua calda e limone al mattino, e concentratevi su quantità maggiori di vitamina C.

Conclusione: Ogni tanto si verrà sempre più spesso bombardati da prodotti “industriali” capaci di rimuovere i metalli pesanti dal corpo. Questi prodotti simile a delle vere e proprie “pillole” non sono di grande efficacia secondo il mio parere, serviranno solamente per spillarvi denaro. Mangiate frutta e verdura biologica e non dimenticatevi la “carne” molto demonizzata ma importante per il perfetto funzionamento del nostro organismo. (La generazione dei nostri “nonni” mangiava carne senza problemi e sembra essere fino a prova contraria la generazione che è riuscita a superare senza problemi i 100 anni di vita). Via a tutte le cattive abitudini che possono maggiormente “deabilitare” il sistema immunitario come il consumo di alcool e il fumo di sigaretta. Nessuno ne parla ma gli “aerei” inquinano i nostri cieli. Molti metalli pesanti ricadono proprio sulla nostra testa e sulla nostra frutta e verdura che abbiamo nel nostro amato orto.




3 pensieri su “Come eliminare i metalli pesanti

  1. Ciao, ho scoperto per caso il tuo sito e lo trovo interessantissimo!
    Anche ora, per la questione dei metalli pesanti, sulla quale mi sto documentando e sto leggendo molto, vorrei sapere cosa ne pensi della zeolite, pare non abbia controindicazioni e si può assumere quotidianamente.
    Grazie e buona domenica
    Simona

    • Ciao Simona! Io, in linea di principio, sono sempre stato molto diffidente da tutte quelle proposte di “marketing” che gridano alla cura miracolosa.
      La zeolite clinoptilolite naturale attivata che tutti acclamano (soliti siti di benessere italiani) credo che possa essere anche pericolosa. Non esistono evidenze scientifiche “pubblicate” che la zeolite naturale possa rimuovere i metalli pesanti dal corpo nonostante sembra che tutti i siti siano di questa idea. La zeolite è approvata in italia altrimenti non verrebbe venduta in campo medico. Ogni persona è libera di provare ciò che meglio crede ma piccole accortezze nello stile di vita fanno veramente la differenza. Il fatto che “evidenze” scientifiche vere e proprie non siano state pubblicate mi fa venire alcuni dubbi sulla reale efficacia di tale sostanza nel rimuovere metalli pesanti dal corpo. Per questo ho evitato di inserire la “zeolite clinoptilolite attivata” nel mio articolo.

  2. Buona sera mi chiamo Rosa sono contenta di aver trovato questo sito che si occupa della nostra salute, quello che mi piace e che ogni singolo problema venga affrontato con tanta cura e semplicità, ogni singolo alimento viene sviscerato e composto con i suoi elementi che lo compongono. Volevo sapere della Quoercitina che si trova nelle cipolla giovane per abbassare il colesterolo. L argomento è chiaro e semplice ho incominciato a mangiare le cipolline bianche, si fanno bene ma lasciano un alito molto cattivo e puzzolente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*