Proprietà e benefici Miele di Tiglio

Proprietà e benefici Miele di Tiglio: Con il nome tiglio indichiamo tutta una serie di specie di piante e alberi (circa una trentina), ognuna delle quali appartiene alla grande famiglia delle Tiliacee. Il tiglio è presente quasi dappertutto in tutta la fascia a clima temperato dell’emisfero nord del nostro pianeta; in Italia sono una costante in buona parte del paesaggio nazionale, sia nelle campagne che nelle città. Proprio in città sono state in molti casi le piante prescelte per adornare e ombreggiare centinaia di vie e vialoni in tante città italiane.

Di fatto, la chioma del tiglio si arricchisce di foglie e diventa molto ampia durante la bella stagione, conferendo alla pianta ottime doti di ombreggiatrice per la stagione estiva. Ma le caratteristiche del tiglio non sono tutte qui: chi lo conosce bene sa che è una pianta in grado di raggiungere altezze assolutamente considerevoli, da venticinque fino a quaranta metri. Allo stesso tempo, anche le radici si diramano ampiamente in larghezza e soprattutto in profondità. Un’altra delle peculiarità del tiglio è la sua longevità: le piante normalmente possono vivere fino a 250 anni senza troppi problemi, ma esistono casi di tigli ancora più anziani.

benefici miele di tiglio

Nel Gloucestershire, nel Regno Unito, possiamo trovare un bosco di tigli all’interno del quale esiste un tiglio di circa 2000 anni; tuttavia esistono anche altri esemplari di piante millenarie in giro per l’intera Europa. Per quanto riguarda l’Italia, abbiamo il famoso tiglio di Macugnaga, con un’età di circa 800 anni e quello di Malborghetto (nei pressi di Udine).
Le proprietà del tiglio a livello officinale riguardano un’ampia gamma di effetti e benefici, dovuti alla grande concentrazione di principi attivi contenuti nella pianta.

I fiori del tiglio vengono utilizzati per il confezionamento di profumi ed essenze, mentre essiccandoli si può ottenere un infuso rilassante con effetti simili a quelli della camomilla. Veniamo però al dunque: i fiori non vengono assolutamente disdegnati dalle operosissime api, che se ne servono per produrre un miele dalle ottime qualità. Le api non riescono a resistere alla tentazione dei tigli in fase di fioritura, e il risultato è un miele cristallino, aromatico e dal colorito limpido; la cristallizzazione avviene in modo molto lento e non crea grossi granuli. Il profumo di questo miele ricorda generalmente le erbe di montagna e la menta, mentre il sapore risulta fresco e intensamente ricco di aromi.

Miele di tiglioLe zone di produzione del miele di tiglio, in Italia, sono dislocate principalmente al Nord, nelle zone di montagna e di collina: ad esempio in Piemonte ai piedi del Monte Rosa, in Lombardia, nei Colli Euganei del Veneto oppure nella Romagna. In tali zone abbiamo la maggiore concentrazione di produzione biologica, ad elevata qualità (cioè proprio quella che dovremmo acquistare per godere degli effetti di un miele come questo). Ora vediamo brevemente quali sono i benefici e le proprietà che vengono comunemente attribuiti al miele di tiglio.

1) Funzione rilassante e calmante: La caratteristica principale del miele di tiglio, derivata dai suoi fiori, è quella di rilassante e calmante; si tratta di una proprietà nota già negli usi e nelle tradizioni popolari, spesso condivisa unanimemente ma che non trova un riscontro a livello scientifico. Così come i fiori possono essere usati per preparare tisane, possiamo usare allo stesso modo il miele per dolcificare le nostre bevande abituali: dovrebbe aiutarci ad alleviare tensioni e stress quotidiani.

2) Contro tosse e catarro: Per contrastare fenomeni a livello di vie aeree come la tosse e il catarro, spesso il miele considerato più indicato è quello di eucalipto, per via del suo intenso potere balsamico. Tuttavia, anche il miele di tiglio può essere un valido aiuto. (Leggi anche come eliminare definitivamente il catarro).

3) Ottimo colagogo: E’ un fatto comunemente noto che il miele di tiglio eserciti un’azione protettiva nei confronti del fegato; può inoltre favorire la scomparsa di fenomeni di dissenteria. Cosa significa esattamente in medicina “colagogo”? Facilita la produzione e l’espulsione della bile e di conseguenza permette il corretto funzionamento del nostro fegato capace quest’ultimo, di “disintossicare” in modo naturale ed efficiente il nostro intero organismo.

4) Contro il mal di gola: La stagione fredda è alle porte e un’ottima tisana tiepida con l’aggiunta di un buon miele di tiglio è l’ideale per contrastare il mal di gola grazie alla sua potente forza lenitiva.

Avvertenze: Le persone allergiche ai prodotti dell’alveare devono evitare il consumo di miele di tiglio e altri tipi di miele. Se in passato avete manifestato reazioni allergiche diventa obbligatoria la consultazione con un allergologo professionista. Anche il miele ha un contenuto “modesto” di polline e le persone che manifestano una reazione allergica a quest’ultimo, devono fare molta attenzione.

Conclusioni: Una combinazione vincente è senz’altro la tisana biologica a base di fiori di tiglio è miele di tiglio. Ottima sinergia per curare i malanni stagionali che possono affliggere la il nostro sistema respiratorio. Personalmente, la tisana a base di fiori di tiglio è una delle mie preferite. E’ usata fin dai tempi antichi e vi posso assicurare che è un ottimo “lenitivo” per recuperare dopo una brutta influenza. E voi, avete mai provato questa potente combinazione?




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*