10 Controindicazioni di Acqua Calda e Limone

10 Controindicazioni di Acqua Calda e Limone: Continuamente mi ritrovo a fare i conti con articoli dove si grida ai 4 venti dei benefici di acqua calda e limone che a me personalmente, di bene non ha fatto niente anzi, mi ha provocato diversi effetti collaterali. In questo articolo andremo a scoprire i 10 effetti collaterali di acqua calda e limone. Tutti noi sappiamo che sia l’acqua che il limone, presi in un contesto separato, hanno diversi “benefici” reali per il nostro organismo. Ci mancherebbe altro che l’acqua non facesse bene. L’acqua ci aiuta a rimanere completamente idratati.

Il limone è una ricca fonte di vitamina C capace di “purificare” per così dire il nostro organismo. Al di la dei suoi benefici un utilizzo costante può avere delle controindicazioni in alcune persone. Questo è stato l’unico blog che ha rimarcato questo problema per la prima volta e ne ha parlato “apertamente”. Purtroppo l’auto suggestione unita all’effetto placebo fa dire alle persone che son guarite da mali “incurabili” solamente bevendo acqua calda e limone al mattino appena svegli. Tutto questo ha dell’incredibile. Qui di seguito le 10 maggiori controindicazioni che io stesso ho rimarcato.

controindicazioni acqua calda e limone

1) Disidratazione: Bere tantissima acqua con limone aumenterà la stimolazione a fare “urina” questo processo può provocare una disidratazione ed uno squilibrio elettrolitico all’interno dell’organismo se si tende ad esagerare. Idratarsi fa bene ma bisogna farlo nel modo giusto assumendo anche minerali. Gli effetti “diuretici” forti possono provocare in alcune alcune persone diversi effetti collaterali. Aumentare la diuresi non sempre è un bene perchè insieme alla pipì vengono rilasciati anche importanti minerali come il magnesio, il calcio, il sodio ed il potassio creando uno squilibrio. Proprio per questo motivo se si ha intenzione di fare una cura con acqua calda e limone è obbligatoria la consultazione con il proprio medico curante se si hanno alcuni problemi di salute.

2) Acidità di stomaco: L’acidità di stomaco è uno dei maggiori problemi che può ripercuotersi su tutte le persone che bevono acqua calda e limone. Ho letto diversi siti dove si consigliava acqua calda e limone proprio per curare l’acidità di stomaco e le gastriti. Notizie non reali che possono provocare differenti problemi che vanno dall’erosione dell’esofago a problemi di stomaco “duraturi” se si tende ad esagerare dando ascolto a facili letture su internet. L’acidità di stomaco nella mia prova con acqua calda e limone mi ha provocato una forte gastrite ed un bruciore che ho guarito solamente dopo qualche mese grazie al pronto intervento del mio medico curante.

acqua e limone fa male

3) Extrasistole: Una volta che si hanno problemi di stomaco per aver esagerato con l’acqua calda ed il limone l’extrasistole può facilmente comparire in tutte quelle persone sensibili. Ho notato che dopo 3 giorni dopo aver bevuto acqua calda e limone non solo l’acidità di stomaco ed i problemi alla bocca dello stomaco erano insopportabili ma sono apparse anche le comuni extrasistole al cuore come dei tonfi o battiti mancanti. Tutto questo suppongo per esperienza personale essere dovuto per via di una disidratazione ed una forte acidità allo stomaco.




4) Erosione dei denti: Una delle più pericolose diete secondo me è il rituale dell’acqua calda con l’aggiunta di limone. Questo grazie alla forza dell’acido citrico che può danneggiare in modo molto serio i nostri denti. Nonostante se ne consiglia l’assunzione con “cannuccia” questa non sarà sufficiente perchè l’acido rimarrà sulla nostra lingua mischiandosi alla nostra saliva e infine con i nostri denti. Soluzioni temporanee che “tamponano” un problema non sono le soluzioni “ideali”. Vogliamo parlare della cannuccia fatta di plastica? Forse e dico forse “cinese” che grazie all’acido citrico può disciogliere piccole quantità di non so quali residui invisibili all’occhio umano che alla lunga possono provocare altri problemi. Prendete queste informazioni con le pinze perchè test di questo genere non credo siano stati fatti ma bisogna in ogni modo prendere in considerazione anche questo.

5) Sensibilità dentale: La sensibilità dentale può sopraggiungere anche dopo la prima spremuta di acqua calda e limone e perdurare per tutto il giorno seguente all’assunzione. La stessa sensazione di sensibilità avviene quando si mangiano mele molto “acide” che creano sensibilità dentale.

6) Vitamina C inesistente: Non tutti sanno che la vitamina C e le fonti di calore sono “nemici” l’acqua calda eliminerà nella totalità tutta la vitamina C presente nel vostro bicchiere di acqua calda e limone. Proprio mentre siete preparati a sorseggiare la vostra bevanda pensando di assumere una grande quantità di vitamina C vi accorgerete che questa per via dell’acqua calda sarà eliminata. La vitamina C è una vitamina termolabile cioè sensibile al calore. Il calore distrugge la vitamina C.

7) Difficoltà ad addormentarsi: La difficoltà ad addormentarsi può avvenire per svariati motivi. L’acidità di stomaco così come anche la gastrite può provocare difficoltà ad addormentarsi con un solo cuscino. L’acidità di stomaco notturno per via del limone è una delle peggiori sensazioni che si possano provare e solo chi ci è passato può comprenderlo. Oltre a questo un’altro motivo per la difficoltà ad addormentarsi potrebbe essere il fatto di aver stimolato troppo la diuresi eliminando dal corpo più magnesio del dovuto.

8) Scarsa quantità di magnesio: La diuresi quando viene stimolata provoca un vero e proprio squilibrio elettrolitico che io definisco “silente”. Non ci si accorge della causa per via della routine quotidiana. Bere molte tisane alle erbe può provocare diuresi con conseguente mancanza di magnesio ed altri minerali nel sangue e nell’organismo che possono provocare diversi problemi di salute.

9) Sensazione di malessere: La sensazione di malessere generale è provocata dagli effetti collaterali che l’acqua calda ed il limone possono avere. Dunque, oltre all’acidità di stomaco, alle extrasistole, a notti insonni, a sensibilità dentale e quant’altro, si può non essere al top al 100% proprio come è successo a me manifestando una sensazione di malessere generalizzato.

10) Acqua e limone non conformi: L’acqua sopratutto quella del rubinetto che in tanti credono essere “pulita”, non sempre è così. Nell’ultimo periodo sono stati trovati diversi problemi alle acque provenienti dal rubinetto in diverse zone d’Italia. Il limone “biologico” deve essere veramente biologico per essere sano ed avere proprietà e qualità inestimabili. Non è bene esagerare ne con troppa acqua ne con troppo limone per svariati motivi dei quali descritti in questo articolo.

Limone alcalino ma prima di tutto acido: Molte persone sono confuse. Tutti dicono che il limone è alcalino ed in effetti è così una volta che viene processato negli intestini. Appena ingeriamo succo di limone questo è acido, proprio per questo, quando scende nell’esofago e nello stomaco non è alcalino bensì acido. L’acido del limone si chiama appunto “acido citrico”. Esso diventa alcalino solamente dopo essere stato “processato” dai nostri organi “digestivi”. Ora capite come un prodotto “acido” può compromettere l’esofago. Il calore aumenta l’acidità dell’acido citrico facendolo diventare più aggressivo.

Conclusioni: Il troppo “storpia” si diceva dalle mie parti. C’è bisogno di moderazione quando si fanno importanti cambiamenti nella propria dieta. L’acqua calda ed il limone non sono stati i miei fedeli alleati nonostante la maggior parte dei siti di salute e benessere italiani ed internazionali dichiaravano benefici quasi al limite del “miracolo”. Come ho detto precedentemente, acqua e limone presi in un contesto separato senza riscaldare l’acqua e cose simili, possono portare numerosi benefici a meno che non venga strumentalizzato il “rito” diventando una vera e propria dieta che può essere pericolosa. Se soffrite di problemi di salute diventa obbligatoria la consultazione con il vostro medico curante.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*