Dolore mandibola orecchio cause sintomi e cura

A chi non è mai capitato un intenso dolore tra la mandibola e l’orecchio? quali sono le cause? I sintomi? La cura? In questo articolo cercheremo di fare un po di chiarezza su questo fastidioso disturbo. Chi lo ha provato sulla propria pelle capisce perfettamente di cosa stia parlando. Questo disturbo da molti viene chiamato ATM, che comprende una varia fascia di problemi e cause delle più svariate.

Se il dolore capita improvvisamente, non c’è da preoccuparsi, nel senso è capitato anche al sottoscritto ben 15 giorni fa e ora dopo 15 giorni finalmente il dolore è passato cosi come è venuto. Ci si sveglia la mattina con un dolore tra mandibola e orecchio ma anche un dolore all’articolazione e si fa fatica a masticare e ad aprire la bocca, il dolore lo abbiamo sopratutto al mattino quando ci alziamo dal letto. Cerchiamo di capire cosa abbia potuto provocare questo dolore e questa infiammazione. Per esempio nel mio caso, è successo dopo aver mangiato 2 kg di semi di girasole, per circa 7-8 ore davanti al computer. La testa in avanti e il movimento mandibolare continuo e ininterrotto ha provocato un infiammazione al nervo connettore tra mandibola e cranio.

Dolore mandibola orecchio

Se proviamo a mettere un dito vicino al lobo dove sentiamo dolore ci possiamo accorgere che si sente come una piccola pallina rigonfia e dura (il dolore potrebbe essere assente se teniamo la bocca chiusa). Non temete si tratta solo di un infiammazione. Nel mio specifico caso questo disturbo non è causato da un mal-allineamento dei denti. Dunque la strada del dentista non è la soluzione ideale se non si hanno problemi a chiudere la bocca. Io non ho preso nessun anti-infiammatorio, e nessun antibiotico. Ho seguito delle semplici regole. Il primo giorno fino al 15esimo giorno ho mangiato solamente cibi morbidi (uova, spinaci, pasta) evitanto abbuffate e cibi duri come le carote, le mele, la carne e panini (spalancare la bocca o sbadigliare potrebbe ritardare la guarigione). Mangiando uova e spinaci ho contribuito a incrementare la velocità di guarigione. In questi giorni ho assunto un integratore di vitamina C in compresse effervescenti da 1 grammo (Cebion).

atm1atm2

Come detto non ho preso antiinfiammatori ma dal primo al terzo giorno ho fatto degli impacchi caldi alternati a impacchi ghiacciati (con ghiaccio) sul punto dolorante, per circa 10 minuti al giorno. Il riposo gioca un ruolo fondamentale e importantissimo nella guarigione. Cercare di parlare molto, ovviamente non urlando faciliterà il rilassamento dell’articolazione. Dunque non spaventatevi subito se questo disturbo vi si presenta improvvisamente, è più la paura che altro. Il fatto di sentire una specie di click quando si mangia sopratutto nei primi giorni di dolore è normale, cercate di mangiare cibi morbidi morbidi e semi liquidi nei casi più gravi.

Alcuni rimedi importantissimi per evitare di sviluppare questo disturbo sta nel non rimanere con la testa piegata continuamente in avanti davanti allo schermo del computer. Se poi aggiungiamo il fatto che mangiamo anche in quella posizione, questo disturbo potrebbe diventare cronico e ripresentarsi più volte e la nostra articolazione potrebbe venire compromessa con l’avanzare dell’età. Se succede la prima volta non c’è di che preoccuparsi. Un po di pazienza nel seguire la strada della guarigione e tutto passerà. Ricordate che nel periodo di guarigione sono vietate anche le gomme da masticare, nonché il vizio di mangiarsi le unghie e sputarle per terra. Non tenete mai la mano sotto il mento per tenervi la testa rialzata è un brutto vizio nonché una causa di questo disturbo.

Una volta guariti completamente è bene evitare i vizi elencati qui sopra per non dover combattere ancora una volta in futuro questo fastidioso e doloroso problema. Nei casi più gravi se il dolore dovesse persistere anche dopo le due settimane consiglio di rivolgervi al vostro medico che valuterà il caso singolarmente. Ovviamente se siete tanto sensibili al dolore, chiamare il medico subito e farsi prescrivere dei farmaci diminuirà ancora di più i tempi di guarigione ma incrementerà gli effetti secondari dei farmaci (effetti collaterali). Voi avete altri rimedi da consigliare?

112 pensieri su “Dolore mandibola orecchio cause sintomi e cura

  1. Se posso dire la mia, io ho trovato una correlazione totalmete diversa da quello che mangio e come uso la mandibola. A me viene lo stesso identico dolore quando dormo con il cellulare (e non solo) vicino alla testa.
    Per esempio, qualche anno fa, il mio computer fisso stava proprio accanto alla testiera del mio letto e io soffrivo di questo dolore tutte le mattine al risveglio. Tolto il computer, eliminato il fastidio.
    Poi, per un certo periodo, ho dormito nel letto di sopra di un letto a castello, e, non avendo un comodino, tenevo il cellulare (un iphone) nel letto insieme a me mentre dormivo, perché lo usavo come sveglia. Ebbene, tutte le mattine questo dolore era rispuntato, e mi veniva solo nell’orecchio che era stato vicino al cellulare (quindi non sempre al destro o sempre al sinistro, ma si alternava).
    Infine, stamattina, essendomi dimenticata ieri sera il cellulare nel letto, mi sono svegliata un’altra volta con questa fitta fortissima. Però questa volta non era anche nella mandibola, ma solo nella cartilagine centrale dell’orecchio che era appoggiato al cuscino. Spostando il cuscino ho visto che sotto ci stava il cellulare (sempre iphone). Ho dormito tutta la notte con il cellulare esattamente sotto il mio orecchio e l’orecchio mi sta ancora facendo male!
    Quindi boh, fate attenzione anche a questo se avete quel tipo di dolore. :)

  2. caro marius, avevi ragione, il dolore mi è passato esattamente dopo 15 giorni come hai detto, nel frattempo pensando che fosse il dente del giudizio, me lo sono fatta togliere,per nulla perchè era sano mannaggia, comunque è un dolore insopportabile, vabbè passata anche questa, ciao.

  3. Salve , io e’ da un paio di giorni che ho un dolore fitto e duraturo alla mandibola destra proprio sotto l’orecchio , pensavo potesse trattarsi di una forma di otite esterna , ma la la visita effettuata stamattina dal medico curante lo esclude parlandomi invece di un infezione al trigemino.
    Per farmi passare il dolore , che ho quando apro la bocca e nel masticare in generale, mi ha prescritto uno sciroppo il tegretol che viene usato come antidepressivo ,almeno credo.
    Vorrei , se e’ possibile ulteriori e piu’ rassicuranti notizie a riguardo.
    Grazie mille.

    • Un infezione curata con un antidepressivo? Qui c’è qualcosa di strano. Non capisco su che base il medico curante abbia prescritto il “tegretol”. Tra l’altro ricco di effetti collaterali viene utilizzato sopratutto come antiepilettico ed antimaniacale. Ogni paziente è diciamo “obbligato” a seguire il trattamento consigliato dal proprio medico, ma io, per esperienza personale, proverei ad assumere vitamina C da 1 grammo con del magnesio e potassio.
      Non so, carissimo Carmine prova a chiamare nuovamente il medico e digli se è proprio sicuro sul trattamento che ti ha proposto.

  4. Ciao io sto avendo lo stesso problema solo che é durato di più circa un mese con fasi talmente acute da piangere per il dolore! Mi sono svegliata la mattina del 23 giugno con uno strano dolore tra gola però nella parte esterna e mento! Sono andata dal mio medico che ipotizzato una faringite mista alla fuoriuscita del dente del giudizio, mi ha prescritto zimox per sei giorni! Finita la cura il dolore era sempre li anzi si era esteso alla guancia e all’ orecchio, quindi ricapitolando gola mento guancia ed orecchio. Sono andata dall’otorino che ha escluso patologie a carico dell’orecchio e della gola e mi ha consigliato di andare dal dentista meglio se gnatologo. Ci sono andata ed ha confermato il sospetto dolore all’ a t m dandomi una cura a base di laroxyl flexiban e naprosyn da 750. Il laroxyl 5gocce l’ho sospeso. Laroxyl 5gocce l’ho preso solo la prima sera perchè mi aveva addormentato palato e lingua e gli altri farmaci molto pesanti da sopportare per sette giorni anzichè dieci nemmeno poi così efficaci contro il dolore! C’è da dire che io soffro di bruxismo la notte praticamente da sempre tanto da aver letteralmente consumato gli incisivi superiori! Ora dopo un mese esatto sto meglio ma ogni tanto il dolore ritorna! Cosa mi consigli di prendere le vitamine? Anche perchè quei farmaci mi hanno dato non pochi effetti collaterali! Grazie in anticipo! Maci.

    • Ciao Maci, leggi nell’articolo come io ho risolto. Dosi di vitamina C, l’ultima volta ho assunto oltre alla vitamina C anche un integratore di potassio e magnesio il “Polase” e il dolore, magicamente è scomparso dopo 6 giorni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*