Artrosi Cervicale: Cause, Sintomi e Cura

Artrosi Cervicale: Cause, Sintomi e Cura: Come molte persone sanno, l’artrosi è un fenomeno patologico per cui si hanno lesioni e un deterioramento di quella cartilagine che protegge le nostre articolazioni. Le nostre ossa infatti, in corrispondenza delle articolazioni, sono ricoperti dalla cartilagine in modo da evitare attrito durante i movimenti (e forti dolori). Purtroppo l’artrosi con il tempo tende a peggiorare e non colpisce più soltanto la cartilagine, ma anche le articolazioni nel loro complesso.

Quando l’artrosi colpisce le vertebre del nostro collo, abbiamo l’artrosi cervicale. In poche parole, questo disturbo genera una forte usura sia tra le vertebre stesse che nel disco di cartilagine posto tra ogni vertebra e l’altra; le ripercussioni sono forti dolori, difficoltà di movimento del collo, ma anche mal di testa ed episodi di nausea.

Cause artrosi cervicale

Il fenomeno purtroppo ha carattere cronico, e tende a peggiorare progressivamente con il passare del tempo; se non si prende nessun provvedimento per arginare e ridurre l’entità del disturbo, si rischia di coinvolgere anche altre parti dell’organismo correlate, come ad esempio le parti del sistema nervoso e cardiovascolare che sono normalmente protette dalla colonna vertebrale stessa. Vediamo quali sono le possibili cause dell’artrosi cervicale:

1) Abitudini Sbagliate e Lavori pesanti:  Nonostante il pensiero comune racconti che l’artrosi cervicale è una malattia che affligge tipicamente le persone della terza età, e quindi un segno della vecchiaia, è un dato di fatto che la patologia affligge sia adulti che giovani: possiamo dire tranquillamente che la malattia non dipende dall’età e dall’invecchiamento, ma è invece spesso causata da fattori esterni e abitudini sbagliate.
2) Il computer sul tavolo un problema: Una delle cause principali si verifica quando un soggetto assume spesso posizioni posturali errate, creando giochi di forza anormali sulla colonna vertebrale e le sue articolazioni. Se passiamo molto tempo in piedi oppure al lavoro seduti davanti a un computer, siamo soggetti a rischio. Nel mio precedente articolo ho spiegato come la posizione errata davanti al computer con la testa in avanti fosse spesso causa del lancinante dolore alla mandibola.
3) Lavori pesanti: Un’altra frequente causa di artrosi cervicale si verifica quando sottoponiamo la zona cervicale a sforzi troppo elevati, ripetuti o frequenti. E’ per esempio il caso di quelle persone che svolgono un lavoro pesante o logorante, e degli sportivi che praticano il sollevamento pesi con masse considerevoli. Anche il tipico ragazzo che lavora in un “magazzino” può sviluppare alla lunga seri problemi di schiena. I pallet pieni di alimenti da sistemare e i capi esigenti vi distruggeranno la vita. Perché si, il dolore alla schiena ve lo porterete avanti fino alla vecchiaia.
4) Alcune malattie: Come ulteriori elementi di rischio abbiamo le anormalità e deviazioni che possiamo riscontrare nella nostra colonna vertebrale: artriti, cifosi, scoliosi, ecc.

artrosi cervicaleSe soffriamo di artrosi cervicale, è molto probabile che ci troviamo in un contesto di rischio come quelli indicati sopra; nello sfortunato caso in cui siamo vittime del disturbo, potremmo manifestare i seguenti sintomi.

1) Forte dolore: Il principale e più evidente sintomo dell’artrosi cervicale è il dolore. Esso si manifesta in prossimità del collo e della nuca, e peggiorando progressivamente si può tradurre in un problema per la nostra attività quotidiana, dato che spesso insorgono problemi di mobilità del collo. Parliamo di forti dolori anche soltanto per girarsi di lato o inclinare la testa in avanti.
2) Scricchiolio delle articolazioni: Nella maggioranza dei casi si può notare, oltre a dolori di vario tipo, una sorta di rumore provenire dalle articolazioni mentre si cerca di muoverle. Questi suoni sono spesso accompagnati da una sensazione di sfregamento o attrito tra una vertebra e l’altra. Personalmente ho chiamato questi episodi “scricchioli” all’interno della cervicale.
3) Formicolio e scosse: Con l’avanzare della malattia il dolore si può estendere anche ad altre parti del collo come spalle, braccia e addirittura le dita delle mani; in alcuni casi si sente un formicolio o una sorta di “scossa”. Le scosse e i continui formicolii possono essere il sintomo di malattie come la Sclerosi Multipla.
4) Disturbi visivi: La fatica della testa a rimanere sollevata si ripercuote in modo negativo anche sulla vista ed è possibile avere episodi di occhi stanchi, occhiaie e visione doppia.
5) Perdita dell’equilibrio: In alcuni casi di forte “infiammazione” misto all’artrosi cervicale si possono avere episodi di perdita di equilibrio e difficoltà a rimanere in piedi. Le vertigini possono essere presenti in moltissimi casi.

Qui sopra, un interessante video dove ci vengono spiegati tutti i sintomi per riconoscere l’artrosi cervicale. Se avvertiamo i sintomi dell’artrosi cervicale, la prima cosa da fare è recarsi presso uno specialista per una visita ortopedica, che potrà essere eventualmente seguita da un esame più approfondito (per esempio una TAC o una radiografia). In questo modo si potrà isolare il problema e avviare un ciclo di terapie; la brutta notizia è che al giorno d’oggi non esiste una vera e propria cura all’artrosi cervicale. Per esperienza personale ho trovato sollievo utilizzando alcuni integratori di vitamine e minerali come vitamina D3 con magnesio e potassio ed omega 3. Utili anche le buone lampade ad infrarossi.

Conclusioni: Il deterioramento dei tessuti e delle articolazioni è inesorabile, e possiamo soltanto ridurlo con farmaci specifici. Per quanto riguarda il dolore, è meglio non usare eccessivamente gli antidolorifici e antinfiammatori altrimenti potremmo subire i noti effetti negativi di questi prodotti; come palliativo si può utilizzare un dispositivo come il collare ortopedico, sostenendo il collo e limitando lo sforzo sulle vertebre. Nei casi peggiori è possibile intervenire chirurgicamente.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*