Proprietà e benefici Olio Essenziale di Bergamotto

Proprietà e benefici Olio Essenziale di Bergamotto: Molto conosciuto nell’ambito della medicina naturale, il bergamotto è una pianta appartenente alla famiglia delle Rutacee i cui frutti hanno un aspetto vagamente somigliante a quello di un limone. Il bergamotto, curiosamente, viene coltivato prevalentemente in Italia, nella zona di Reggio Calabria. Quasi il 90% della produzione totale arriva dalle coste più pianeggianti di questa regione. Il prodotto più pregiato e ricercato del bergamotto è il suo olio essenziale, che viene estratto sottoponendo la buccia dei frutti ad un processo di spremitura.

Il prodotto risultante da questo procedimento è un olio con un colore che spazia dal verde al giallognolo, e possiede delle qualità tali da renderlo uno degli ingredienti più ricercati dai produttori di cosmetici e articoli per bellezza e salute. Ora vedremo alcuni dei tantissimi usi possibili di questo portentoso olio essenziale completamente naturale. Come per tanti altri rimedi naturali, tuttavia, esso richiede alcune attenzioni: innanzitutto si tratta di un prodotto molto ricercato e costoso, e proprio per questo motivo le truffe sono dietro l’angolo. Se lo trovate a prezzi particolarmente bassi potrebbe essere contraffatto oppure diluito con altre sostanze; il modo migliore per essere sicuri, come sempre, è quello di rivolgersi alla propria erboristeria di fiducia e acquistare possibilmente un prodotto biologico e spremuto a freddo.

Proprietà olio essenziale di bergamotto

Un’ultima raccomandazione riguarda il rapporto tra il sole e l’olio essenziale del bergamotto: dopo averlo applicato sulla pelle, conviene non esporsi subito ai raggi solari dato che contiene alcune sostanze (le furocumarine) in grado di diventare tossiche se esposte al sole, producendo macchie scure o addirittura ustioni. Esistono anche oli trattati per eliminare questi componenti.

Olio essenziale di bergamottoEsiste anche il “Succo di Bergamotto” il suo costo è molto elevato ma è un buon tonico per l’organismo in caso di alcuni disturbi di salute. Viene utilizzato nella “Fitoterapia“. Il suo prezzo è di circa 3 euro ogni 150-180 ml di prodotto in singola bottiglia. Il costo elevato dipende dalla “purezza” del succo che raggiunge il 100% di puro succo di bergamotto.

1) Profumatore e aromatico per ambienti: L’uso più conosciuto e diffuso dell’olio di bergamotto è quello di profumatore per ambienti. Per utilizzarlo lo si può semplicemente versare in piccole quantità (magari qualche goccia) nell’acqua di un diffusore; un altro modo è fare lo stesso versandone un po’ negli umidificatori dei termosifoni.

2) Utile per l’igiene orale: L’olio essenziale è anche un interessante aiuto per curare la propria igiene orale. Possiamo utilizzare quattro gocce “speciali” diluite in un bicchiere d’acqua per fare dei gargarismi e degli sciacqui alla mattina e alla sera, dopo il lavaggio tradizionale dei denti. (Vieni a scoprire come sbiancare i denti definitivamente).

3) Forza purificante e detergente: Con il suo potere purificante e detergente, lo possiamo utilizzare anche per migliorare la salute della nostra pelle, soprattutto nei casi di persone con pelle grassa oppure per trattare l’acne. Per utilizzarlo basta aggiungere alcune gocce di prodotto nella propria crema idratante o nel detergente che utilizziamo abitualmente.

4) Pulizia del viso: In occasione della pulizia del viso, effettuata magari una volta a settimana, possiamo usare alcune gocce d’olio quando sottoponiamo la pelle del volto ai fumenti; in questo modo apriremo adeguatamente i pori ed effettueremo una pulizia profonda della cute. Per sfruttare al meglio gli effetti positivi dell’olio l’ideale è esporsi ai fumenti per dieci o quindici minuti. Una volta terminata la procedura, si può procedere alla rimozione di punti neri, inestetismi e alla pulizia accurata con i vostri prodotti abituali. (Leggi anche l’interessante articolo su come pulirsi il viso a casa).

5) Forza antibatterica e disinfettante: Secondo recenti studi, è emerso che l’olio di bergamotto abbia un forte potere disinfettante e antibatterico. Potrebbe addirittura essere utile per il trattamento della candida e in generale delle infezioni provocate da funghi.

6) Olio di bergamotto anti-età: Alcuni ingredienti presenti dentro l’olio sono in grado di esercitare una marcata azione contro i radicali liberi: tale qualità antiossidante rende l’olio essenziale utile come ingrediente anti-aging nella quotidiana cura della pelle, ma pare che in qualche modo ci siano interazioni anche con le malattie cardiovascolari.

7) Aromaterapia un asso nella manica: A livello psicologico e del nostro sistema nervoso, il bergamotto è in grado di esercitare una propria influenza tramite le tecniche dell’aromaterapia, o almeno così pare. Secondo i sostenitori della disciplina, il profumo dell’essenza diffuso nell’aria aiuterebbe a ridurre la condizione di stress, insieme alla pressione sanguigna nelle persone che soffrono di ipertensione.

Conclusione: I frutti del bergamotto hanno un forte sapore acre e non si mangia come frutta fresca a differenza del succo puro. Alcune persone ne fanno conserve e canditi, ma il loro utilizzo principale è l’estrazione dalla loro buccia dell’essenza di olio di bergamotto. Dunque, l’olio non va assolutamente utilizzato per cucinare. L’essenza e cioè l’olio volatile oltre che dal frutto può essere estratto anche dalle foglie.